Riforma condominio in vigore dal 17 giugno 2013

Le novità debuttanno ufficialmente il prossimo anno per dare tempo di adeguarsi

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il
Le novità debuttanno ufficialmente il prossimo anno per dare tempo di adeguarsi

Riforma condominio 2012 in partenza in prossimo 17 giugno, grazie alla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della legge di riforma delle norme sul condominio.

 Riforma condominio 2012

Più tempo per adeguarsi alle novità introdotte dalla riforma condominio 2012. Questa è la conseguenza logica che deriva dalla decisione di far entrare in vigore le novità introdotte dalla riforma condominio 2012, recentemente diventata legge.

Le novità della riforma

Dal conto corrente dedicato, intestato solo al condominio, su cui dovranno  transitare tutti i movimenti in denaro, da aprire a cura dell’amministratore alla creazione di un sito web del condominio, su deliberazione della maggioranza degli intervenuti in assemblea che rappresentino almeno metà dei millesimi, protetto da una password per consultare i rendiconti e i documenti, passando per i nuovi oneri in capo all’amministratore  (si vedano i nostri articoli Riforma condominio 2012 ai nastri di partenza.Arriva il conto corrente dedicato, Amministratore di condominio: quanti obblighi con la riforma 2012).

Distacco dal riscaldamento centralizzato

La riforma  si caratterizza per essere una svolta nel panorama giuridico italiano. Una delle novità da segnalare riguarda la possibilità concessa al singolo condomino per distaccarsi dall’impianto di riscaldamento centralizzato. Il distacco dall’impianto di riscaldamento però, è bene sottolinearlo non è completamente libero, in quanto è concesso solo se non si fruisce del calore per problemi tecnici prolungati per un’intera stagione e comunque con obbligo di partecipare alle spese di manutenzione straordinaria della centrale termica.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Normativa e Prassi