Riforma condominio 2012 ai nastri di partenza. Arriva il conto corrente dedicato

Riforma condominio 2012 al via. Tutti i movimenti in denaro dei condomini dovranno transitare sul c/c dedicato, la cui apertura è onere dell'amministratore.

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il
Riforma condominio 2012 al via. Tutti i movimenti in denaro dei condomini dovranno transitare sul c/c dedicato, la cui apertura è onere dell'amministratore.
Parte la riforma  che modifica le regole risalenti al 1942

Riforma condominio 2012 al via. Il Senato ha approvato le nuove regole condominiali che riguardano l’approvazione del regolamento, la presenza di animali, il riscaldamento, nonché il conto corrente unico. Vediamo le principali novità.

 Riforma condominio 2012: modificate le regole condominiali risalenti al 1942

La riforma condominio 2012 è senza dubbio una riforma epocale perché modifica le regole condominiali che risalgono addirittura al 1942 toccando direttamente la vita quotidiana di molti milioni di famiglie italiane.

 Riforma condominio 2012: il conto corrente dedicato

Innanzitutto, tra le novità, si segnala il conto corrente intestato solo al condominio, su cui dovranno  transitare tutti i movimenti in denaro. Ciò comporta che spetta all’amministratore aprire un conto ad hoc per i contributi per le spese condominiali per evitare che possa sorgere confusione tra il suo patrimonio personale e quelli dei diversi condominii, nonché tra questi ultimi.Si pensi alle spese di ristrutturazione edilizia e di risparmio energetico. Il conto corrente dedicato  risponde anche ad un’esigenza di trasparenza e di informazione, in modo che ciascun condomino possa costantemente verificare la destinazione dei propri esborsi e la chiarezza e facile comprensibilità dell’intera gestione condominiale.

Riforma condominio 2012: il regolamento condominiale

La riforma condominio 2012 si interessa anche dell’approvazione del regolamento condominiale , le cui violazioni possono costare care ai condomini,  dai 200 agli 800 euro.

Riforma condominio 2012: spese scale e ascensori

Si dividono le spese per scale e ascensori  una volta per tutte : per metà in base al valore millesimale e per metà in base al piano.

Riforma condominio 2012: condomini on line

Per la prima volta si prevede che ogni condominio potrà avere un suo sito web. La maggioranza degli intervenuti in assemblea che rappresentino almeno metà dei millesimi potranno deliberare l’attivazione di un sito internet condominiale ad accesso individuale e protetto da una password per consultare i rendiconti e i documenti.

Riforma condominio 2012: sì agli animali domestici

La riforma condominio 2012 si interessa anche ai nostri amici a 4 zampe, prevedendo la scomparsa del divieto di tenere animali domestici in casa.

Riforma condominio 2012: sì al riscaldamento centralizzato

Questione che causa accesi dibattiti nelle riunioni condominiali è quella riguardante l’accensione del riscaldamento centralizzato. Ora, con la riforma delle regole condominiali, si prevede che chiunque, se vuole, può distaccarsi dall’impianto centralizzato anche senza il benestare dell’assemblea, a patto di non creare pregiudizi agli altri appartamenti e di continuare a pagare la manutenzione straordinaria.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tasse e Tributi