Riforma catasto, arriva una stangata sugli immobili

La Riforma catasto inizia il suo percorso, preoccupazioni da Confedilizia sull'aumento delle tasse sugli immobili.

di , pubblicato il
La Riforma catasto inizia il suo percorso, preoccupazioni da Confedilizia sull'aumento delle tasse sugli immobili.

La nuova riforma catasto inizia il suo percorso. Il nuovo catasto rientra nel piano nazionale delle riforme che arriverà dal Def. La riforma è stata sollecitata da parte di Bruxelles per l’Italia.
La Riforma era già pronta con il Governo Renzi ed era in procinto di inviarla alla Camera, ma è arrivato il blocco dell’esecutivo per l’osservanza della clausola della invarianza per la tassazione sugli immobili. La paura è che possano di nuovo variare le tasse sugli immobili a danno dei cittadini.

Riforma catasto: preoccupazione di Confedilizia

Confedilizia invia un messaggio preciso a Gentiloni, riportiamo parte del messaggio:
“Quella legge delega è scaduta e non è certo questo il momento per iniziare un nuovo percorso, checché ne dica la Commissione europea, che inserisce pigramente il tema catasto nelle sue rituali raccomandazioni copia e incolla, senza avere un minimo contatto con la realtà. Per il settore immobiliare l’urgenza non è la riforma del catasto, ma una decisa riduzione di un carico fiscale che dal 2012 è stato quasi triplicato e che continua a causare danni incalcolabili a tutta l’economia: crollo dei valori, impoverimento, caduta dei consumi, desertificazione commerciale, chiusura di imprese, perdita di posti di lavoro. Dovrebbe essere questa la priorità di un Governo responsabile”.

Riforma del catasto, il governo torna a discuterne: ecco le nuove tasse sulle casa che pagheremo

Visura castale gratis online: anche per le società

Argomenti: ,