Ricorso autovelox: multa cancellata, accelera per evitare pericolo in strada

Ricorso multe autovelox, casi particolari: cancellata la multa per superamento dei limiti per evitare un palo pericolante lungo la strada.

di , pubblicato il
Ricorso multe autovelox, casi particolari: cancellata la multa per superamento dei limiti per evitare un palo pericolante lungo la strada.

Un nuovo caso particolare sul ricorso per multa da autovelox arriva da Macerata e fa il giro del web. Una donna è riuscita a farsi cancellare un verbale di multa per superamento dei limiti di velocità dimostrando, proprio grazie alla fotografia scattata dall’autovelox, che aveva accelerato per evitare il pericolo dovuto ad un palo della luce palesemente non stabile. E così la donna appignanese è riuscita a farsi cancellare la multa per eccesso di velocità di 169 euro comminata lo scorso 27 febbraio e ad evitare la decurtazione di tre punti della patente. La volante infatti era posizionata proprio subito dopo il lampione che aveva costretto la donna ad accelerare fino ad arrivare, come registra l’autovelox, a 78 km/h (rispetto ai 50 consentiti su quel tratto di strada).

Temendo di essere stata fotografata dall’autovelox, la donna si era rivolta subito ad una volante incontrata pochi metri dopo spiegando l’accaduto e adducendo le sue ragioni di urgenza. Il verbale però le era stato comunque notificato e dunque, rivolgendosi all’avvocato Gabriele Galeazzi del foro di Ancona, ha presentato ricorso contro il Comune al giudice di Pace che le ha dato ragione. Determinanti nel giudizio le foto dell’autovelox che in effetti inquadrano, oltre alla macchina, il palo elettrico in posizione obliqua e pendente (leggi anche: Foto autovelox, multa nulla se sono inquadrate più macchine). Peraltro lo stesso lampione era stato rimosso proprio il giorno successivo a quello della data della multa, probabilmente anche grazie alla sua segnalazione.
Sulla base di queste considerazioni il Giudice di Pace di Macerata, l’avvocato Maria Giuseppina Rita, ha riconosciuto alla condotta dell’automobilista lo stato di necessità idoneo a giustificare il superamento dei limiti di velocità e ad annullare la multa dell’autovelox.

Un caso destinato ad essere preso da esempio anche se questo non significa, ovviamente, che tutte le volte che si teme un pericolo presunto si è giustificati a superare i limiti di velocità senza incorrere in multe.

Leggi anche:

Se suona l’allarme di casa è ammesso superare i limiti di velocità per correre a controllare o si rischia la multa?

Argomenti: ,