Richiesta ANF: quali redditi fanno cumulo e di quali familiari?

Quali sono i redditi che influiscono sull'erogazione dell'ANF e di quali familiari vanno dichiarati? Vediamo cosa dice la normativa al riguardo.

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Quali sono i redditi che influiscono sull'erogazione dell'ANF e di quali familiari vanno dichiarati? Vediamo cosa dice la normativa al riguardo.

Buongiorno.
Ho appena letto un vostro articolo sull’assegno nucleo familiare. Vorrei sapere se occorre integrare il mio reddito da lavoro dipendente anche con gli interessi derivanti dal mio conto corrente o dal ricavato di cedole o dividendi sia miei che del mio coniuge a mio carico.

Nella richiesta degli Assegni nucleo familiare vanno indicati i redditi di tutto il nucleo familiare del lavoratore che presenta la domanda al momento stesso della domanda.
Ad elencare quali sono i familiari da considerare all’interno del nucleo familiare è la normativa stessa e sono:

  • il richiedente lavoratore o il titolare della pensione;
  • il coniuge che non sia legalmente ed effettivamente separato, anche se non convivente, o che non abbia abbandonato la famiglia (gli stranieri poligami nel loro paese possono includere nel proprio nucleo familiare solo una moglie);
  • i figli ed equiparati di età inferiore a 18 anni, conviventi o meno;
  • i figli ed equiparati maggiorenni inabili, purché non coniugati, previa autorizzazione (sono considerati inabili i soggetti che, per difetto fisico o mentale, si trovano nell’assoluta e permanente impossibilità di dedicarsi a proficuo lavoro);
  • i figli ed equiparati, studenti o apprendisti, di età superiore ai 18 anni compiuti ed inferiore ai 21 anni compiuti, purché facenti parte di “nuclei numerosi”, cioè nuclei familiari con almeno 4 figli tutti di età inferiore ai 26 anni, previa autorizzazione;
  • i fratelli, le sorelle del richiedente e i nipoti (collaterali o in linea retta non a carico dell’ascendente), minori o maggiorenni inabili, solo nel caso in cui essi sono orfani di entrambi i genitori, non abbiano conseguito il diritto alla pensione ai superstiti e non siano coniugati, previa autorizzazione.
  • i nipoti in linea retta di età inferiore a 18 anni, viventi a carico dell’ascendente, previa autorizzazione.

Quali redditi vanno dichiarati?

I redditi da indicare, invece, può ricavarli dal modello Redditi o 730 dell’anno precedente di ciascun componente indicando i redditi imponibili fiscalmente.

Sono compresi tra i redditi da dichiarare nel modello da presentare al datore di lavoro annualmente oppure all’Inps, i seguenti redditi assoggettabili all’IRPEF (al netto dei contributi previdenziali a carico del lavoratore) e i redditi di qualsiasi natura, ivi compresi, se superiori a euro 1.032,91, quelli esenti da imposta o soggetti a ritenuta alla fonte a titolo di imposta o ad imposta sostitutiva (pensioni sociali, assegni sociali, pensioni corrisposte agli invalidi civili, ai ciechi civili e ai sordomuti, interessi dei conti correnti bancari e postali, interessi di CCT e da BOT, ecc.).

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta,

 

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Lettere, Lavoro e Contratti, Assegni nucleo familiare