Revoca cedolare secca: quali adempimenti sono necessari?

Quali sono gli adempimenti da compiere e i tempi da rispettare in caso di revoca della cedolare secca?

di , pubblicato il
Quali sono gli adempimenti da compiere e i tempi da rispettare in caso di revoca della cedolare secca?

Per tutti coloro che hanno scelto l’opzione della cedolare secca nella locazione di un immobile è possibile revocarla alla scadenza di ciascuna annualità contrattuale successiva a quella in cui si è esercitata la scelta.

La revoca deve essere espressa entro il termine previsto per il pagamento dell’imposta di registro per l’annualità di riferimento, entro, quindi, 30 giorni dalla fine dell’annualità precedente. La comunicazione della revoca, inoltre, va comunicata all’Agenzia delle Entrare utilizzando il modello Rli.

Non è, invece, necessaria alcuna forma di comunicazione per  l’inquilino, ma è buona norma che il proprietario lo meta al corrente poichè, secondo la circolare numero 20 del 2012 in cui si legge “Pur non essendo formalmente prevista alcuna forma di comunicazione della revoca dell’opzione già esercitata è comunque opportuno che il locatore comunichi la revoca esercitata al conduttore….” . La necessità della comunicazione è determinata dal sorgere dell’obbligazione solidale al pagamento dell’imposta di registro annuale, pari al 2%, che consegue alla revoca della cedolare secca.

Argomenti: ,