Retribuzione, aumenti, malattie, ferie e permessi: guida completa alla busta paga di colf e badanti

La guida alla busta paga dei lavoratori domestici: retribuzione, ferie e malattia

di , pubblicato il
colf-badanti-nuovi-salari

Qual è la retribuzione minima di colf e badanti secondo gli aggiornamenti contrattuali 2021? Assindatcolf, Associazione Nazionale dei Datori di Lavoro Domestico, ha messo a disposizione di chi assume lavoratori domestici una guida pratica su come compilare correttamente la busta paga ed essere in regola non solo con assunzione e retribuzione ma anche per quanto riguarda ferie, permessi, malattie, scatti di anzianità etc.

Il cedolino va consegnato al lavoratore alla fine di ogni mese ed è fondamentale che sia completato in tutte le voci di cui sopra correttamente (articolo 34).

Stipendi colf e badanti 2021: retribuzione minima e scatti salariali

Partiamo dall’aspetto base: la retribuzione minima di colf e badanti. Dal 1 gennaio 2021 sono entrati in vigore i nuovi valori minimi (che nei prossimi giorni potrebbero ulteriormente oscillare in adeguamento all’indice Istat).Ogni biennio il lavoratore domestico matura scatti di anzianità pari al 4% della retribuzione minima sindacale corrispondente al livello di appartenenza.

Se si tratta di lavoratore domestico convivente, in busta paga va inserito anche l’importo corrispondente a vitto e alloggio (che eventualmente potrà essere monetizzato).

Bonus e indennità che spettano a colf e badanti

Oltre alla retribuzione e all’eventuale superminimo (ossia la retribuzione extra rispetto ai minimi e agli scatti di anzianità) alcune collaboratrici domestiche hanno diritto ad una specifica indennità pari a:

  • 0,70 euro l’ora per le baby sitter che assistono minori di 6 anni;
  • 115,76 al mese per le conviventi;
  • e 0,43 euro l’ora per le badanti che si prendono cura una coppia di anziani non autosufficienti residenti nella stessa abitazione (aumentati di 100 euro al mese in più in caso di convivenza).

Straordinari e festivi nella busta paga di colf e badanti

Nella busta paga di colf e badanti vanno inseriti anche:

  • festività e turni notturni;
  • eventuali ore di straordinario;
  • assenze per malattia (i primi giorni, fino ad un massimo di 15 ma dipende dall’anzianità di servizio, sono a carico della famiglia);
  • ferie (2,16 giorni al mese corrispondenti a 26 giorni all’anno).

Leggi anche:

Boom di assunzioni di colf e badanti: lo Stato risparmia

Come mettere in regola colf e badanti nel periodo Covid

 

Argomenti: , ,