Requisiti pensione quota 100 a fine 2021: cosa succede?

Cosa accade per chi, matura i requisiti di accesso alla quota 100, la decorrenza della pensione slitta nel 2022?

di , pubblicato il
quota-100-pensioni-anticipata

Buongiorno, le scrivo per avere la conferma della maturazione del diritto a quota 100.

Io compio 62 anni il 09 novembre 2021 con 42 anni e 9 mesi  di contributi. La mia domanda è:

maturo il diritto di andare in pensione con quota 100 anche se il pagamento della pensione partirà da febbraio/marzo 2022?

La ringrazio per la risposta.

Pensione quota 100 fine 2021

Così come specifica il decreto legge 4 2019 convertito in legge il 29 marzo dello stesso anno, la scadenza del 31 dicembre 2021 è limitata al raggiungimento dei requisiti per l’accesso alla quota 100.

Raggiungendo, lei, i requisiti di accesso il 9 novembre 2021, in tale data cristallizza il suo diritto di accedere alla pensione con la misura suddetta potendo accedere in qualsiasi momento successivo alla pensione. Attendendo la finestra di attesa per la decorrenza della pensione, avrebbe il primo pagamento utile dal 1 marzo 2022. Ma se anche lei decidesse di non voler accedere in tale data alla pensione e di voler continuare a lavorare, per esempio, per altri 6 mesi, manterrebbe il suo diritto di accesso alla quota 100 cristallizzato il 9 novembre 2021.

La scadenza del 31 dicembre, ripeto, è solo un termine per il raggiungimento dei requisiti di accesso alla misura, e non dell’accesso stesso. Quindi può star tranquillo che in ogni caso lei rientra negli aventi diritto alla pensione con la quota 100 anche se la decorrenza della pensione slitta nel 2022.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]
“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.
Non si forniscono risposte in privato.”

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , ,