Regime forfettario: chi supera la soglia consapevolmente è fuori

Regime Forfettario e soglia massima di reddito: chi sapeva di superarla è fuori dalle agevolazioni. I chiarimenti delle Entrate in risposta all'interpello.

di , pubblicato il
Regime Forfettario e soglia massima di reddito: chi sapeva di superarla è fuori dalle agevolazioni. I chiarimenti delle Entrate in risposta all'interpello.

E’ fuori dal regime forfettario chi già ad inizio anno aveva modo di presumere incassi oltre la soglia massima consentita, pari a 65 mila euro. I chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate su questo punto arrivano in risposta all’interpello n.195 del 17 giugno 2019.

Il caso di specie ha come protagonista un promotore al quale erano state accreditate, oltre all’incentivo annuale, anche le provvigioni arretrate, a titolo di corrispettivo per le prestazioni rese nell’ambito dell’esercizio di un’attività d’impresa individuale.

Trovandosi ad aprire una partita IVA ad inizio 2019, nella dichiarazione di inizio attività il promotore aveva comunicato di non conseguire ricavi o compensi superiori a euro 65.000 e di poter quindi rientrare nelle agevolazioni fiscali del regime forfettario. Tuttavia già da dicembre 2018 l’uomo era stato informato del riconoscimento del corrispettivo. Quindi, conclude l’Agenzia, sapeva che avrebbe superato la soglia di accesso al forfettario.

Ne consegue che, nel caso di specie, non trova applicazione il regime forfettario di cui all’articolo 1 commi 54 e seguenti della legge 23 dicembre 2014, n. 190 e di conseguenza; i compensi percepiti a seguito della sentenza sono pertanto assoggettati ad IVA con l’addebito dell’imposta in fattura.

Nuova Partita IVA 2019: i vantaggi del regime forfettario non sono per tutti

Ad inizio del 2019 il numero di Partite Iva in Italia è aumentato in modo esponenziale: nel primo trimestre, stando ai dati Mef, la crescita media è stata del 7,9%. Dato che non stupisce del tutto visto che la Legge di Stabilità 2019 ha reso ancora più conveniente il regime agevolato della partita IVA.

Leggi anche:

Come passare al nuovo regime agevolato 2019: come funziona il Forfettario

Le indicazioni dell’Agenzia delle Entrate servono però a fissare qualche paletto nella selezione dei potenziali beneficiari di tali agevolazioni e a chiarire alcuni casi particolari e specifici.

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.