Regime dei minimi: altri 2 anni per aprire la partita iva agevolata?

La Legge di Stabilità 2016 estenderà il regime dei minimi per altri due anni? Aggiornamenti sulla partita iva agevolata

di Alessandra De Angelis, pubblicato il
La Legge di Stabilità 2016 estenderà il regime dei minimi per altri due anni? Aggiornamenti sulla partita iva agevolata

Il termine per aprire la partita iva agevolata con regime dei minimi scade il 31 dicembre 2015? Forse no. Tra le misure della Legge di Stabilità 2016 potrebbe infatti rientrare anche la proroga dei vecchi minimi per altri due anni, ovvero fino alla fine del 2017. Il regime dei minimi 2014, ovvero l’unico in vigore prima della Legge di Stabilità 2015, continuerebbe a procedere in parallelo e di pari passo con il forfettario, come è successo per l’anno in corso dopo le polemiche dovute alla minore convenienza del secondo. Negli ultimi mesi statisticamente ad optare per il forfettario sono stati quasi esclusivamente gli over 35enni, esclusi per questioni anagrafiche dal regime dei minimi, e coloro che, avendo aperto la partita IVA ad inizio anno, non avevano scelta e in seguito non sono stati messi al corrente della possibilità di cambiare idea in corso dopo il periodo di transizione. Le differenze tra i due regimi stanno essenzialmente nell’aliquota al 5% invece che al 15 e nella previsione di un limite massimo di guadagni valido per tutte le categorie professionali (fissato a 30 mila euro lorde) e non variabile a seconda della diversa tipologia di attività lavorativa svolta. Quest’anno si è registrato un incremento notevole nell’apertura delle partite IVA, proprio in considerazione del fatto che il 31 dicembre 2015 è stato interpretato come la data ultima per accedere al regime dei minimi. Ora, in previsione dell’approvazione della Legge di Stabilità 2016, spunta la possibilità di prorogare il regime dei minimi per altri due anni. Una decisione contraria potrebbe creare maggiori difficoltà a chi, dal prossimo anno, pensa di aprire una partita IVA per iniziare un’attività, soprattutto se si tratta di un libero professionista, per cui il limite massimo di ricavi è particolarmente basso. E’ evidente che urg

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Regime dei minimi