Regali di Natale, avanza lo shopping online

Si anticipa la tendenza ad acquistare regali di Natale a novembre. A causa dei lockdown, lo shopping si fa online.

di , pubblicato il
Si anticipa la tendenza ad acquistare regali di Natale a novembre. A causa dei lockdown, lo shopping si fa online.

Novembre, tempo di regali di Natale. E’ quanto emerge dalla ricerca di Kantar commissionata da eBay sulle tendenze degli italiani in fatto di regali di Natale in tempi di pandemia.

Lo studio ha restituito una fotografia che ben descrive la tendenza degli italiani a portarsi avanti per quanto riguarda gli acquisti in vista delle festività natalizie. Sfruttando il canale dello shopping online. Per il 32% di essi, infatti, lo shopping natalizio inizia già a novembre, mentre resiste lo zoccolo duro di quelli che vi si dedicano solo qualche giorno prima del Natale.

Regali di Natale già a novembre, ma online

Il 9% degli italiani si ritaglia il tempo per fare i regali di Natale la settimana precedente e l’1% uno o due giorni prima. Il 3% approfitta invece dei saldi di gennaio, mentre l’11% sceglie con lungimiranza di pensarci e acquistarli durante tutto l’anno. Per il resto degli intervistati, dicembre rimane il mese da dedicare agli acquisti natalizi.

Diverse le motivazioni che portano gli italiani a scegliere di iniziare i regali di Natale prima di dicembre. La più comune tra gli intervistati è il maggiore tempo a disposizione per cercare i regali giusti (46%) in rete. Seguono

  • la scelta di evitare di frequentare negozi troppo affollati (34%),
  • la possibilità di spalmare la spesa su più settimane (32%),
  • la maggiore scelta di prodotti (32%),
  • la consegna in tempo (19%),
  • la volontà di portarsi avanti, almeno per quello che riguarda i regali di Natale (14%).

Spesa media per regali: 231 euro

Interessante anche la scelta delle fasce di budget che gli italiani hanno deciso di allocare per i regali di Natale per i propri cari. La più gettonata è quella che va dai 151 ai 200 euro, preferita dal 15% degli intervistati, mentre il 14% ha deciso di spendere tra i 51 e i 100 euro.

Seguono, in ordine di preferenza, le fasce che vanno

  • dai 101 ai 150 euro (13%),
  • dai 201 ai 250 euro (9%),
  • dai 251 ai 300 euro (9%),
  • dai 351 euro ai 400 euro (7%),
  • dai 301 ai 350 euro (6%).

Il 13% degli intervistati ha deciso invece di spendere dai 400 euro in su, mentre il 9% ha pensato di spendere meno di 50 euro.

In generale, quest’anno gli Italiani prevedono di acquistare 7 regali e di spendere, in media, 213 euro.

I bambini restano i beneficiari preferiti

Per chi si spende maggiormente? Ai bambini è dedicata la maggior parte del budget (137 euro), seguiti dal proprio partner (102 euro) e dai nipoti (73 euro). A spendere di più gli uomini: 120 euro per il regalo di Natale alla propria dolce metà, contro gli 84 euro spesi dalle donne.

Per quante persone di solito gli italiani comprano i regali di Natale? Per il 34% di essi dalle 6 alle 10 persone, per il 31% dalle 3 alle 5, mentre a 1 o 2 persone e a un numero che va dalle 11 alle 20 dedicano regali rispettivamente il 10% degli intervistati. In media, per Natale ogni italiano compra regali per 7 persone. Le più generose, le donne: in media acquistano regali per 8 persone, contro i 6 regali acquistati dai maschi. Curiosità. Per il 3% degli intervistati l’acquisto dei regali di Natale non rientra tra i propri impegni e l’1% fa regali a un numero di persone che va da 21 a 30.

Regali di Natale in aumento le spese online

Aumentano, inoltre, quelli che utilizzeranno PC e laptop per lo shopping natalizio: il 21% pensa di fare più acquisti in questo modo.

Per quanto riguarda le categorie di prodotto: su tutte, per i regali di Natale la preferita rimane quella dell’abbigliamento e degli accessori, su cui si orienterà il 17% degli italiani. Seguono i prodotti tecnologici, che verranno scelti dal 16% degli intervistati, i giocattoli (11%), i prodotti di profumeria (9%), libri (9%), i prodotti per hobby e quelli da collezionismo (6%) e, pari merito, quelli per la casa (6%).

Argomenti: ,