Referendum, ecco dove ha vinto il SI: ma a Renzi non basta, si dimette

Il NO trionfa al referendum e Renzi si dimette: ecco le pochissime eccezioni. Dove ha vinto il SI ieri?

di , pubblicato il
Il NO trionfa al referendum e Renzi si dimette: ecco le pochissime eccezioni. Dove ha vinto il SI ieri?

Il referendum costituzionale ha visto il trionfo del NO da nord a sud: nonostante la differenza dei dati di affluenza, quella che ha unito l’Italia è stata la volontà espressa per frenare la riforma costituzionale (e, per chi ha interpretato il referendum come un voto personalizzato, mandare a casa Renzi).

Poche le eccezioni in cui ha vinto il SI.

Referendum, vittoria drastica del NO: ecco le poche eccezioni

Lo spoglio finale non lascia spazio a dubbi o attenuanti per Renzi: quasi il 60% degli italiani ha votato NO. Questa mattina Renzi, prendendo atto del voto, si recherà da Mattarella per le dimissioni.

Il Si vince tra gli italiani all’estero: non è la prima volta che, gli espatriati, votano in segno contrario ai connazionali rimasti in Italia (65% per il Sì e 35% per il No).

In Italia ieri solo in tre regioni su venti ha vinto il SI:  Trentino Alto Adige, Toscana ed Emilia Romagna. Per il resto ovunque ha vinto il NO, con un distacco più evidente al Sud (dove però è stata più bassa l’affluenza).

 Voto a Roma: differenze tra quartieri

Nella capitale solamente a Prati, al Quartiere Trieste e ai Parioli gli elettori hanno dimostrato fiducia a Renzi. In periferia fronte del No ha sbaragliato il governo: 70,8% al Casilino e a Tor Bella Monaca, 64,9% al Prenestino e al Pigneto, 64,6% a Ostia e Casal Palocco, 62,1% tra Colli Aniene e il Tiburtino.

Argomenti: ,