Redditometro auto, moto e navi, quali spese controlla il Fisco

Quali sono le spese per i mezzi di trasporto che rivelano ai fini dell'accertamento sintetico del reddito, il nuovo redditometro 2013

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il
Quali sono le spese per i mezzi di trasporto che rivelano ai fini dell'accertamento sintetico del reddito, il nuovo redditometro 2013

 Nel nuovo redditometro 2013 anche le spese per i trasporti e quindi l’auto.  Continua il nostro speciale sull’accertamento sintetico del reddito dopo la pubblicazione della circolare omnibus delle Entrate.

Nuovo redditometro: le spese per i trasporti

100 le voci di spesa che hanno rilevanza ai fini del nuovo redditometro e tra queste particolare attenzione è da prestare alle spese per i trasporti del contribuente, in particolare le spese per il mantenimento dei mezzi di trasporto, in primis dell’auto ( sul redditometro auto si rinvia al nostro articolo Redditometro auto, occhio alle spese di manutenzione). Si legge nella circolare omnibus delle Entrate ( si rinvia al nostro articolo Nuovo redditometro 2013, ecco la circolare omnibus) che, ai fini del redditometro occorre individuare tutti i mezzi di trasporto di cui il contribuente risulta aver avuto la disponibilità nel corso dell’anno, sia che li abbia detenuti in proprietà, sia in forza di un contratto di leasing o di noleggio.

Redditometro auto e moto

Per ciò che riguarda gli autoveicoli e motoveicoli (compresi camper, caravan e minicar), questi devono essere individuati nel P.R.A. o presso la MCTC, così come risultano nella disponibilità del contribuente in proprietà o in leasing. In assenza di spese puntualmente individuate, in base alla potenza in kw, è calcolata la relativa spesa per carburante, olio, pezzi di ricambio e manutenzione, applicando parametri come kw medi delle tipologie di nuclei familiari, relativi ai mezzi di trasporto. La spesa sarà rapportata alla quota e ai mesi di possesso da parte del contribuente. Alle spese così determinate vengono aggiunte le spese relative alle assicurazioni obbligatorie RC e alle altre assicurazioni (incendio e furto).

[fumettoforumright]

Veicoli in leasing o noleggio

Per i veicoli posseduti in leasing o noleggio rilevano i canoni pagati nell’anno, comunicati dagli operatori del settore. In proposito va precisato che al contribuente vengono attribuiti, quali spese effettivamente sostenute, i canoni di leasing o noleggio relativi ai contratti nei quali risulta essere “cliente” ovvero “beneficiario”. Qualora nel corso dell’anno in relazione ai contratti di leasing o      noleggio, siano state pagate somme a titolo di maxirata o riscatto, le stesse non rilevano quali spese “correnti” (come i canoni), ma come spese per “investimenti”, analogamente alle spese per l’acquisto di veicoli in proprietà. Infatti, il prezzo di acquisto in proprietà di un veicolo, al netto dell’eventuale finanziamento, viene considerato una spesa per investimento, mentre i ratei pagati nell’anno per la restituzione delle somme finanziate, sono considerate spese “correnti” come i canoni di leasing e noleggio.

Redditometro barche, natanti e navi da diporto

Rientrano nelle spese per i mezzi di trasporto anche quelle connesse al mantenimento dei mezzi per la navigazione da diporto, ossia quei  mezzi utilizzati da persone fisiche per la navigazione in acque marittime o interne a scopi sportivi o ricreativi e senza fini di lucro. Per le finalità dell’accertamento sintetico, quindi, le imbarcazioni rilevano innanzitutto per le spese connesse al loro mantenimento ad uso privato, ma anche come manifestazione di capacità di spesa in caso di noleggio o locazione da parte di una persona fisica. In assenza di spese puntualmente individuate, per tutte le unità da diporto che risultano nella disponibilità del contribuente in proprietà o in leasing la spesa relativa a carburante, olio, pezzi di ricambio e manutenzione, è calcolata, in base alla lunghezza e alla tipologia (a motore o a vela), applicando i parametri di cui sopra.  La spesa inoltre è rapportata alla quota e ai mesi di possesso da parte del contribuente. Alle spese così determinate vengono aggiunte le spese puntualmente individuabili, relative alle assicurazioni obbligatorie RC e alle altre assicurazioni (incendio e furto, etc) riferite alle unità da diporto e riconducibili al contribuente.

Navi in leasing o noleggio

Anche per le unità da diporto possedute in leasing sono indicati i canoni pagati nell’anno, comunicati dagli operatori del settore, relativi ai contratti nei quali il contribuente risulta essere “cliente” ovvero “beneficiario”. Anche in questo caso, qualora nel corso dell’anno, in relazione a contratti di leasing, siano state pagate somme a titolo di maxirata o riscatto, queste non figurano tra le spese “correnti” (come i canoni) ma tra le spese per “investimenti”, analogamente alle spese per l’acquisto di unità da diporto in proprietà. Relativamente ai contratti di noleggio di unità da diporto va precisato che, in ragione della loro peculiare disciplina , le spese relative ai c.d. “charter nautici” sono ricomprese tra le spese per viaggi e vacanze (voce “Alberghi, pensioni e viaggi organizzati” della sezione “Altri beni e servizi”). Qualora siano intercettate spese per “posti barca” queste sono evidenziate nella voce “Altro” della sezione “Trasporti”.

Redditometro: spese per aeromobili

Da ultimo nelle spese per i mezzi di trasporto rilevanti ai fini del redditometro, troviamo anche gli aeromobili e le spese connesse al mantenimento in base alla tipologia di vettore. Naturalmente la spesa è rapportata alla quota e ai mesi di possesso da parte del contribuente. Alle spese così determinate vengono aggiunte le “spese certe”, relative alle assicurazioni obbligatorie RC e alle altre assicurazioni (incendio e furto, etc) riferite alle unità riconducibili al contribuente.

Aeromobili in leasing o noleggio

Analogamente, anche per gli aeromobili posseduti in leasing sono  indicati i canoni pagati nell’anno. Qualora siano intercettate spese per servizi di “elitaxi” o “aerotaxi”, queste sono evidenziate e ricomprese tra le spese per viaggi e vacanze (voce “Alberghi, pensioni e viaggi organizzati” della sezione “Altri beni e servizi”) analogamente alle spese per “charter nautici”.

 

 

Potrebbe interessarti anche:

Nuovo redditometro, ecco le voci di spesa connesse all’abitazione

Redditometro, ecco chi è soggetto ai controlli e come può difendersi

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Redditometro