Redditometro 2011: anche per quest’anno fumata nera

Annunciato dal decreto legge 78 2010 il nuovo redditometro ad oggi non è applicabile

di Alessandra M., redazione Investireoggi.it, pubblicato il
Annunciato dal decreto legge 78 2010 il nuovo redditometro ad oggi non è applicabile

Redditometro 2011

Dopo il periodo d’imposta 2009 si rischia anche di chiudere l’anno di imposta 2010 senza che il nuovo redditometro veda la luce. Annunciato dal Dl 78 del 2010 ( con i nuovi coefficienti stabiliti dall’articolo 22 del decreto legge 78 2010) per adesso il nuovo strumento di accertamento induttivo non è applicabile. In teoria, in base alle disposizioni contenute nel decreto, il nuovo sistema di accertamento dovrebbe già operare con effetto per gli accertamenti relativi ai redditi per i quali il termine di dichiarazione non è ancora scaduta alla data di entrata in vigore del decreto legge , cioè a decorrere dall’annualità 2009. L’ art. 22 stabilisce anche che occorra introdurre un decreto del ministero dell’economia e delle finanze, che occorre pubblicare in Gazzetta Ufficiale, ogni due anni per stabilire il famigerato contenuto induttivo dei nuovi elementi caratterizzanti gli elementi indicativi di capacità contributiva individuati con riferimento all’analisi campionaria di contribuenti differenziati anche in base all’ area di appartenenza ed al loro nucleo familiare.

Redditometro 2011 software – Per quanto riguarda l’ anno di imposta 2009 sono comunque state inviate centinaia di migliaia di lettere in cui si metteva in luce la discrepanza tra redditi dichiarati e redditi desumibili sulla base delle spese sostenute dal contribuente. Mentre per i redditi del 2010 ( Unico 2011) molti applicativi software calcolano anche sulla base delle regole attualmente vigenti il reddito presunto ( finestra redditometro). Tuttavia tale calcolo si basa su elementi che probabilmente verranno cambiati ed aggiornati dall’amministrazione finanziaria. Per i nuovi criteri si attendono invece disposizioni anche in virtù delle decisioni che verranno assunte dalle commissioni tributarie sul tema redditometro ( dove in passato per il contribuente è stato molto difficile scardinare l’ impianto accusatorio dell’ erario.).

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Redditi e Dichiarazioni