Reddito di Emergenza (REM), dal 15 settembre partono le domande del sussidio fino a 800 euro

La nuova domanda può essere presentata da uno dei componenti del nucleo familiare individuato come il richiedente il beneficio, entro il termine perentorio del 15 ottobre 2020. Vediamo meglio come fare.

di , pubblicato il
La nuova domanda può essere presentata da uno dei componenti del nucleo familiare individuato come il richiedente il beneficio, entro il termine perentorio del 15 ottobre 2020. Vediamo meglio come fare.

A partire da martedì 15 settembre è nuovamente possibile presentare la domanda di Reddito di Emergenza (REm), la misura straordinaria di sostegno al reddito introdotta per supportare i nuclei familiari in condizioni di difficoltà economica causata dall’emergenza epidemiologica da COVID-19, in possesso dei requisiti previsti dalla legge. Questo è quanto reso noto dall’Inps con un comunicato stampa del 16 settembre 2020.

Il decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104 (cosiddetto decreto d’agosto), ha previsto infatti il riconoscimento, a domanda, di un’ulteriore mensilità di REm, in aggiunta a quanto eventualmente già erogato ai sensi del precedente decreto legge n. 34/2020:

Ferme restando le erogazioni già concesse del Reddito di emergenza (di seguito “Rem”) di cui all’articolo 82 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77”.

Con la circolare n. 102 dell’11 settembre 2020 l’Istituto ha disciplinato nel dettaglio la nuova misura.

Reddito di Emergenza (REM)

Ai nuclei familiari in condizioni di necessità economica, in conseguenza dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, è riconosciuto un sostegno al reddito straordinario denominato Reddito di emergenza (Rem).

Le somme erogate vanno dai 400 agli 800 euro e possono variare in base ad alcune condizioni del nucleo familiare, ad es. se, all’interno del nucleo, siano presenti componenti in condizioni di disabilità grave o non autosufficienza come definite ai fini ISEE.

Come presentare la nuova domanda

La nuova domanda, spiega l’Inps, può essere presentata da uno dei componenti del nucleo familiare individuato come il richiedente il beneficio, entro il termine perentorio del 15 ottobre 2020, attraverso i seguenti canali:

  • sito internet dell’Inps (www.inps.it), autenticandosi con PIN, SPID, Carta Nazionale dei Servizi e Carta di Identità Elettronica;
  • enti di patronato;
  • centri di Assistenza fiscale.

Guide e articoli correlati

Reddito e Pensione di Cittadinanza: ad agosto nuovo incremento del numero dei beneficiari

Reddito di Emergenza (REM), prorogato il termine di presentazione delle domande

Argomenti: ,