Reddito di cittadinanza 2022, tutte le decurtazioni e i tagli previsti dal prossimo anno

Il governo starebbe pensando ad un meccanismo per disincentivare i percettori di reddito di cittadinanza a rifiutare le offerte di lavoro.

di , pubblicato il
Il governo starebbe pensando ad un meccanismo per disincentivare i percettori di reddito di cittadinanza a rifiutare le offerte di lavoro.

In questi giorni, si sta tanto parlando delle possibili modifiche da apportare all’istituto del reddito di cittadinanza. Modifiche che andranno in senso restrittivo. In particolare, si starebbe pensando ad alcuni meccanismi per disincentivare i percettori di reddito di cittadinanza a rifiutare le offerte di lavoro ricevute, attraverso alcune decurtazioni allo stesso sussidio. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Reddito di cittadinanza, si stanno studiando due possibili meccanismi di decurtazione

Il Governo starebbe pensando ad un meccanismo per disincentivare i percettori di reddito di cittadinanza a rifiutare le offerte di lavoro ricevute. In tal senso, le possibili modifiche sono due:

  • decurtazioni a partire dalla seconda offerta di lavoro rifiutata da parte dei beneficiari «occupabili»;
  • decurtazione di 5 euro al mese a partire dal sesto mese di inattività.

Attualmente, si perde il diritto al sussidio solamente se si rifiutano 3 offerte di lavoro. Purtroppo, secondo quanto è stato spiegato di recente dall’Inps, questo non accade quasi mai per almeno due ragioni: Innanzitutto, perché spesso le offerte non vengono notificate secondo la legge; in secondo luogo, difficilmente si riesce ad offrire tre proposte di lavoro allo stesso soggetto.

Ad ogni modo, la decurtazione di 5 euro al mese non dovrebbe essere applicata se tutti i componenti del nucleo familiare siano inoccupabili o se c’è un componente sotto i tre anni, con disabilità grave o non autosufficiente.

Queste proposte, adesso, dovranno passare attraverso il parere del Parlamento. Vi terremo aggiornati sugli sviluppi delle modifiche al reddito di cittadinanza 2022.

 

Articoli correlati

Argomenti: ,