Reddito di cittadinanza, nessun rinvio: si parte il 6 marzo: ultimi aggiornamenti Inps

Nessun ritardo: dal 6 marzo debutta il reddito di cittadinanza. L'Inps conferma le tempistiche.

di , pubblicato il
Nessun ritardo: dal 6 marzo debutta il reddito di cittadinanza. L'Inps conferma le tempistiche.

L’Inps ha confermato la partenza del reddito di cittadinanza il 6 marzo. E’ tutto pronto: nessun ritardo. Anzi l’iter sta procedendo, sostengono le fonti interne, più velocemente del previsto. Con questa nota ufficiale l’Ente di Previdenza ha smentito le voci di un possibile rinvio della misura a seguito della mancata pubblicazione del modulo.

Certo il lavoro da fare in questo ultimo sprint finale resta tanto e intenso.

Reddito di cittadinanza pronto al debutto: ultimi aggiornamenti sulle modifiche e novità

Tra i tanti emendamenti, sedici sono stati portati direttamente al Senato e sono quelli che toccano i punti cruciali del sussidio: dalla tutela dei dati privati dei beneficiari in merito ai poteri di controllo sulle spese con la carta rdc (questione sollevata dal Garante della Privacy) all’assunzione dei navigator nei centri per l’impiego. In alcuni casi la discussione viene delegata direttamente alla Commissione interna competente. Poi ci sono alcuni temi centrali rinviati alla Camera e sui quali, quindi, la discussione resta aperta: tra questi le misure specifiche per i nuclei familiari con disabili e alcune disposizioni allo studio a favore delle mamme lavoratrici (rispunta la proposta del bonus pensioni con uno sconto sui contributi). Per quest’ultima, e non solo, resta il problema della copertura economica: riconoscere uno sconto sui contributi costerebbe allo Stato circa 500 milioni l’anno per ogni figlio.

Per approfondire il dibattito sulla proposta di un bonus pensione a favore delle lavoratici-mamme clicca qui.

Tra le ultime novità è stata approvata anche l’introduzione del salario minimo per le proposte di lavoro: se lo stipendio è troppo basso chi percepisce il reddito di cittadinanza può rifiutare la proposta.

Ovviamente in questi ultimi concitati giorni prima del debutto ufficiale del reddito di cittadinanza, non mancheremo di aggiornare i lettori con tutte le modifiche che saranno di volta in volta approvate tra i tanti emendamenti allo studio.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.