Reddito di cittadinanza: in arrivo la ricarica del mese di settembre, ma non per tutti

La data di ricarica della carta del reddito di cittadinanza è diversa in base a quando è stata presentata e accolta la richiesta di accesso al sussidio.

di , pubblicato il
Reddito di Cittadinanza oggi la verità sulla riforma, novità per famiglie numerose e per chi rifiuta il lavoro. Cambiamenti importanti

Per alcuni percettori di reddito di cittadinanza oggi è il giorno della ricarica della mensilità di settembre.

Come ormai sappiamo, le date di accredito del sussidio sono diverse, in base a quando è stata presentata e accolta la richiesta dello stesso. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Reddito di cittadinanza, in arrivo la mensilità di settembre

La data di ricarica della carta del reddito di cittadinanza è diversa in base a quando è stata presentata e accolta la richiesta di accesso al sussidio:

  • i nuovi fruitori del sussidio, oppure coloro che hanno chiesto il rinnovo allo scadere delle prime 18 mensilità, già a partire dal 15 di ogni mese, possono recarsi agli uffici di Poste Italiane per ritirare la carta di reddito di cittadinanza già accreditata della relativa mensilità;
  • per i vecchi possessori di carta di reddito di cittadinanza, invece, l’accredito sarà effettuato, come avviene ormai di consueto, a partire da giorno 27 e comunque non oltre il 30 del mese.

Dunque, in questi giorni, soltanto i nuovi percettori del sussidio o coloro che hanno chiesto il rinnovo allo scadere delle prime 18 mensilità, potranno godere del credito della mensilità di settembre. I vecchi fruitori, invece, dovranno ancora attendere qualche giorno.

Per il mese di settembre non si prevedono ritardi. Le date di cui sopra, infatti, non cadono in  dei giorni festivi.

Ad ogni modo, è possibile conoscere la data esatta di pagamento accedendo all’area riservata del servizio dedicato sul sito dell’INPS con le credenziali SPID, CIE o CNS.

 

Guide e articoli correlati

Argomenti: ,