Reddito di Cittadinanza, il 19 luglio si entra nella fase 2: ecco cosa devono fare i beneficiari a partire da questa data

Il 19 luglio, con l'assunzione dei navigator e la convocazione presso i centri per l'impiego, si entra nella fase 2 del Reddito di Cittadinanza. Ecco che cosa succederà.

di , pubblicato il
Il 19 luglio, con l'assunzione dei navigator e la convocazione presso i centri per l'impiego, si entra nella fase 2 del Reddito di Cittadinanza. Ecco che cosa succederà.

Il 19 luglio 2019 si entra nel vivo della fase 2 del reddito di cittadinanza, ovvero quella di inserimento nel mondo del lavoro. I beneficiari del sussidio dovranno alzarsi dal divano (per chi finora, in modo critico, li ha immaginati così). Abbiamo testimoniato che, molte volte, non c’è invece alcun lassismo da parte dei percettori del reddito di cittadinanza e che anzi spesso sono stati proprio loro a chiedere quando dal sussidio, spesso esiguo, si sarebbe passati ad una fase più operativa della misura. Ci siamo quasi: il 19 luglio è in calendario l’assunzione dei navigator che hanno superato il concorso Anpal.

Assunzione Navigator: tutto quello che c’è da sapere

Come era stato chiarito dall’inizio, le assunzioni dei navigator saranno proporzionali al numero di domande del RdC per provincia: 274 andranno a Napoli, 195 a Roma, 125 a Palermo, 107 a Torino, 100 a Catania, 78 a Bari, 77 a Salerno, 76 a Milano etc.

Sempre a partire dal 19 luglio i centri per l’impiego inizieranno a convocare i beneficiari del sussidio, inviando loro un sms o una email (a seconda della modalità scelta), per dare il via ufficialmente alla fase 2 della misura. Nel giorno fissato per la convocazione, l’interessato firmerà il Patto per il lavoro. La fase 2 doveva partire ad aprile quindi la tabella marcia con tre mesi di ritardo. Non tutti i beneficiari del RdC saranno convocati ma solo quelli considerati occupabili, ovvero, ad oggi, circa 330 mila. Questi ultimi dovranno essere in possesso della cd Did (dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro). Ma se si considerano anche gli altri componenti del nucleo familiare dei percettori, si arriva a 660 mila persone.

Leggi anche:

Lavoro Reddito di Cittadinanza: quando arriveranno le prime offerte dei cpi

Ricordiamo che l’assunzione dei navigator avverrà con un contratto di collaborazione la cui scadenza è fissata ad aprile 2021. Lo stipendio lordo annuo sarà pari a 27.338,76 euro oltre a 300 euro lordi mensili riconosciuti a titolo di rimborso forfettario per le spese di viaggio, vitto e alloggio.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,