Reddito di cittadinanza (e pensione), il primato resta del sud e isole

Per reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza, il podio resta del sud e isole (1, 5 milioni di percettori). A seguire il nord e il centro

di , pubblicato il
Reddito di cittadinanza (e pensione), il primato resta del sud e isole

L’INPS rende noto l’osservatorio sul reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza. Solo nel mese di maggio 2022 i nuclei beneficiari complessivi dei sue sussidi risultano essere 1,05 milioni, così suddivisi:

  • 934.000 per il reddito di cittadinanza
  • 116.000 per la pensione di cittadinanza.

L’analisi evidenzia una flessione rispetto ai mesi trascorsi. Il calo è dovuto al fatto che circa 255.000 nuclei hanno cessato di percepire il sussidio in quanto trascorsi i 18 mesi (ovvero i 36 mesi) previsti.

Reddito di cittadinanza, importi medi e ripartizione geografica

Resi noti anche gli importi medi percepiti per reddito cittadinanza e pensione cittadinanza. Si va da un minimo di 447 euro (per i nuclei costituiti da una sola persona) a un massimo di 718 euro per le famiglie con cinque componenti.

Laddove c’è la presenza di figli minori, l’importo medio mensile è da un minimo di 584 euro (per i nuclei composti da due persone) a un massimo di 723 euro per quelli composti da cinque persone. In presenza di figli disabili, il minimo è di 368 euro (per i nuclei composti da una sola persona) e il massimo di 681 euro (per quelli composti da cinque persone).

In merito alla nazionalità dei percettori, questi i dati:

  • 1,93 milioni sono cittadini italiani
  • 226.000 sono cittadini extra comunitari con permesso di soggiorno UE
  • quasi 84.000 si tratta di cittadini europei.

Infine, dall’osservatorio INPS reddito di cittadinanza e pensione cittadinanza, con riferimento alla distribuzione geografica, emerge che il podio resta del Sud e Isole (1, 5 milioni di percettori). A seguire il Nord (con 426.000 beneficiari) ed il Centro (con 317.000).

Argomenti: ,