Reddito di Cittadinanza e Pensione di Cittadinanza, superati i 3 milioni di beneficiari

Gli istituti del reddito di cittadinanza e della pensione di cittadinanza si confermano un ottimo strumento di contrasto della povertà assoluta. A luglio i soggetti coinvolti sono stati più di 3 milioni.

di , pubblicato il
Gli istituti del reddito di cittadinanza e della pensione di cittadinanza si confermano un ottimo strumento di contrasto della povertà assoluta. A luglio i soggetti coinvolti sono stati più di 3 milioni.

L’Inps, con il comunicato stampa del 21 agosto 2020, rende noti gli ultimi dati relativi agli istituti del reddito di cittadinanza e della pensione di cittadinanza.

Secondo i numeri riferiti, i beneficiari del sussidio, a luglio 2020, avrebbero superato la soglia dei 3 milioni di soggetti, confermandosi, ancora una volta, un ottimo strumento in grado di fornire un apprezzabile contributo al contrasto della povertà assoluta, soprattutto in un periodo di crisi economica e di liquidità per le famiglie italiane come quello che stiamo vivendo in questi giorni per effetto dell’emergenza sanitaria del coronavirus e delle relative politiche di contenimento adottate dal nostro Paese.

Reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza, superati i 3 milioni di beneficiari

Secondo quanto rilevato dall’Inps, con il comunicato stampa sopra citato, nel mese di luglio “sono stati superati i 3 milioni di persone coinvolte, con un aumento del 17% rispetto a gennaio 2020, riferite a 1,3 milioni di nuclei familiari che hanno attualmente in pagamento il Reddito/Pensione di Cittadinanza, con un importo medio mensile di 523,29 euro”.

In particolare, sono 1,1 milioni i nuclei familiari che risultano avere in pagamento il beneficio del reddito di cittadinanza, con 2,9 milioni di persone coinvolte e con un importo medio mensile di 561,23 euro.

Da quanto sopra esposto, l’istituto appare come un ottimo strumento in grado di fornire un apprezzabile contributo al contrasto della povertà assoluta, soprattutto in un periodo di crisi come quello che stiamo vivendo in questi giorni. All’opposto, come ha recentemente sottolineato la corte dei conti, per quanto riguarda il secondo pilastro del reddito di cittadinanza, quello relativo alle politiche attive, i risultati, ad oggi, appaiono largamente insoddisfacenti.

Guide e Articoli correlati

Reddito di Cittadinanza

Resto al sud e reddito di cittadinanza: possibilità di cumulo

Reddito di cittadinanza e bonus mobili: cosa è possibile comprare

Argomenti: ,