Reddito di cittadinanza, dichiara 8 figli (che non esistono) e ottiene il sussidio

Per rientrare nei parametri per ottenere il reddito di cittadinanza ha dichiarato di avere ben 8 figli, ma ne aveva soltanto 2.

di , pubblicato il
Reddito di cittadinanza e bonus 200 euro: l'Inps chiarisce quando è compatibile

Di giorni in giorno, si scoprono sempre nuovi furbetti del reddito di cittadinanza, dei veri e proprio truffatori. Si tratta, sostanzialmente, di soggetti che percepiscono il sussidio pur non avendone i requisiti.

In diverse occasioni vi abbiamo già parlato di alcuni casi al limite del paradossale, come:

Oggi, invece, ci occupiamo di un nuovo caso scoperto a Treviglio, nel bergamasco, dove un soggetto, per rientrare nei parametri che gli hanno permesso di percepire il sussidio, ha dichiarato di avere ben 8 figli, ma in realtà ne aveva soltanto due. Vediamo meglio cosa è successo.

Dichiara 8 figli per prendere il reddito di cittadinanza

Secondo quanto appena rilevato dall’agenzia Ansa.it, una soggetto, pur di ottenere il reddito di cittadinanza, avrebbe dichiarato di avere ben 8 figli, mentre ne aveva soltanto 2. Il caso è stato scoperto a Treviglio, un comune in provincia di Bergamo, dove sono stati scovati anche altri 21 soggetti che percepivano il sussidio indebitamente.

Ovviamente, tali soggetti sono stati immediatamente denunciati e depennati del beneficio. Ma fa riflettere il fatto che i controlli non siano stati preventivi, neanche per un soggetto che dichiara ben 8 figli.

“Attraverso il controllo della dichiarazione Isee e la situazione anagrafica – ha spiegato il vicesindaco del comune lombardo, Pinuccia Prandina – avevamo già segnalato 49 difformità. Da queste erano derivate 29 cancellazioni. Abbiamo poi proseguito il lavoro di verifica e dal 1° gennaio al 6 luglio in base ai nostri riscontri il reddito di cittadinanza è stato revocato ad altre 22 persone”.

Nell’ultimo anno e mezzo scovati ben 29 mila furbetti

Quella di cui vi abbiamo parlato è l’ennesima truffa messa in piedi per ottenere il reddito di cittadinanza.

Truffe che, a quanto pare, sono sempre più frequenti. Probabilmente i controlli sono facilmente eludibili, quanto meno nella fase di predisposizione delle domande di accesso al sussidio.

Qualche mese fa, la guardia di finanza ha reso noto che nell’ultimo anno e mezzo sono stati scovati circa 29 mila furbetti del reddito di cittadinanza. Gli illeciti si aggirano attorno ai 288 milioni di euro. Di questi soltanto 171 milioni sono già stati percepiti; gli altri 117 milioni, invece, sono stati richiesti ma, per fortuna, non riscossi.

Argomenti: ,