I titolari del reddito di cittadinanza possono accedere al bonus 110 solo se chiedono lo sconto in fattura

Chi prende il reddito di cittadinanza può usufruire del bonus 110 ma solo con lo sconto in fattura, se l'impresa accetta questa richiesta

di , pubblicato il
Chi prende il reddito di cittadinanza può usufruire del bonus 110 ma solo con lo sconto in fattura, se l'impresa accetta questa richiesta

Anche i percettori di reddito di cittadinanza possono accedere al super bonus del 110%.

 

Se l’immobile, abitazione principale è in proprietà, non vi è alcun ostacolo all’accesso alle detrazioni maggiorate previste nel D.L. Rilancio.

 

Se sei un percettore di reddito di cittadinanza e vuoi sapere se e a quali condizioni puoi accedere al 110%, ti suggeriamo di leggere questo nostro articolo.

Il reddito di cittadinanza

Il reddito di cittadinanza è una misura di sostegno esente da Irpef: Difatti non si pagano tasse sulle somme percepite a titolo di reddito di cittadinanza.

 

La misura è regolata dal D.l. 4/2019 e ss.mm.ii.

 

La richiesta del reddito di cittadinanza passa dal possesso di specifici requisiti, anche di carattere economico-patrimoniale.

 

In particolare, il nucleo familiare deve presentare:

  • un valore ISEE inferiore a 9.360 euro (in presenza di minorenni, si considera l’ISEE per prestazioni rivolte ai minorenni);
  • un  patrimonio immobiliare in Italia e all’estero, diverso dalla casa di abitazione, non superiore a 30.000 euro;
  • un valore del patrimonio mobiliare non superiore a 6.000 euro per il single, incrementato in base al numero dei componenti della famiglia (fino a 10.000 euro), alla presenza di più figli (1.000 euro in più per ogni figlio oltre il secondo) o di componenti con disabilità (5.000 euro in più per ogni componente con disabilità e euro 7.500 per ogni componente in condizione di disabilità grave o di non autosufficienza).
  • un valore del reddito familiare inferiore a 6.000 euro annui, moltiplicato per il corrispondente parametro della scala di equivalenza (pari ad 1 per il primo componente del nucleo familiare, incrementato di 0,4 per ogni ulteriore componente maggiorenne e di 0,2 per ogni ulteriore componente minorenne, fino ad un massimo di 2,1, ovvero fino ad un massimo di 2,2 nel caso in cui nel nucleo familiare siano presenti componenti in condizione di disabilità grave o di non autosufficienza, come definite ai fini dell’ISEE).

Ulteriori requisiti economico-patrimoniale richiesti

Per accedere al redditi di cittadinanza  è inoltre necessario che nessun componente del nucleo familiare possegga:

  • autoveicoli immatricolati la prima volta nei 6 mesi antecedenti la richiesta, o autoveicoli di cilindrata superiore a 1.600 cc oppure motoveicoli di cilindrata superiore a 250 cc, immatricolati la prima volta nei 2 anni antecedenti (sono esclusi gli autoveicoli e i motoveicoli per cui è prevista una agevolazione fiscale in favore delle persone con disabilità);
  • navi e imbarcazioni da diporto.

Reddito di cittadinanza e immobili in proprietà

E’ possibile accedere al reddito di cittadinanza anche per coloro che sono possessori di un immobile, “casa di abitazione”. Indipendentemente dal valore dello stesso immobile.

 

Tuttavia,  se non si tratta di casa di abitazione,   è necessario che il valore del complesso degli immobili diversi dalla casa di abitazione, risultante nell’ISEE, non superi 30.000 euro.

 

Ad ogni modo, come riportato sul sito ufficiale del reddito di cittadinanza, considerato che per accedere al reddito di cittadinanza, si abbia un ISEE non superiore a € 9.360,

 

” concorre a determinare l’indicatore ISEE secondo le usuali regole stabilite dalla normativa, il patrimonio immobiliare comprensivo della casa di abitazione”.

Il super bonus al 110%

Il super bonus è disciplinato dall’art.119 del D.L. 34/2020, decreto Rilancio. Il Mi.SE., ha adottato due distinti decreti attuativi; difatti tali decreti individuano sia i requisiti tecnici per il Superbonus e il Sismabonus al 110% sia la modulistica e le modalità di trasmissione dell’asseverazione agli organi competenti, tra cui Enea.

 

I primi chiarimenti sul 110%, sono stati forniti dall’Agenzia delle entrate con la circolare n°24/e 2020.

 

Scontano il 110%, gli interventi c.d trainanti, di:

 

  • isolamento termico sugli involucri degli edifici;
  • sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale sulle parti comuni;
  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale sugli edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti;
  • interventi antisismici.

 

Inoltre, se collegati ad uno degli interventi appena citati, danno diritto alla detrazione del 110% anche i c.d. interventi c.d.“trainati”:

 

  • gli interventi rientranti nell’eco bonus ordinario (art.14 D.L. 63/2013);
  • installazione di impianti solari fotovoltaici ( art.16-bis comma 1 DPR 917/86, TUIR);
  • colonnine di ricarica la ricarica per  veicoli elettrici.

 

Il 110% può essere detratto dal reddito in 5 quote annuali di pari importo.

 

In alternativa alla fruizione della detrazione, il contribuente può optare:

 

  • per il cd. sconto in fattura o
  • per la cessione del credito corrispondente alla detrazione stessa.

 

Lo sconto è applicato dal fornitore dei lavori e recuperato da quest’ultimo sotto forma di credito d’imposta. Con facoltà di successiva cessione del credito ad altri soggetti. Ivi inclusi gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari.

 

In merito alla cessione del credito, anche in tale caso è ammessa la cessione in favore di banche e altri intermediari finanziari.

 

I soggetti cessionari, utilizzano il credito ricevuto ( anche tramite sconto in fattura) per il pagamento di imposte e contributi.

 

Il credito ricevuto può essere anche oggetto di ulteriore cessione.

Reddito di cittadinanza e super bonus al 110%

La domanda che ora sorge lecitamente è, come può un percettore di reddito di cittadinanza avere  le risorse finanziarie per accedere al 110%? Ipotizzando un contribuente percettore del solo reddito di cittadinanza, è ammesso in tale caso la possibilità di accedere alle detrazioni del 110% per l’immobile in proprietà?

 

La detrazione del 110%, riguarda tutti i contribuenti residenti e non residenti nel territorio dello Stato che sostengono le spese per l’esecuzione degli interventi agevolati.

 

Tuttavia, il super bonus non spetta ai soggetti che non possiedono redditi imponibili Irpef. In tale caso non è ammesso nè lo sconto nè la cessione.

 

Inoltre, come da circolare n°24/e già sopra citata:

 

“In linea generale, inoltre, trattandosi di una detrazione dall’imposta lorda, il Superbonus non può essere utilizzato dai soggetti che possiedono esclusivamente redditi assoggettati a tassazione separata  o ad imposta sostitutiva ovvero che non potrebbero fruire della corrispondente detrazione in quanto l’imposta lorda è assorbita dalle altre detrazioni o non è dovuta (come nel caso dei soggetti che rientrano nella cd. no tax area)”.

Tuttavia, per tali soggetti è ammessa la possibilità di optare, in luogo della detrazione:

 

  • per un contributo, sotto forma di sconto sul corrispettivo dovuto (cd. sconto in fattura) anticipato dal fornitore dei lavori o
  • per la a cessione di un credito d’imposta di importo corrispondente alla detrazione spettante.

Il reddito dell’abitazione principale può essere inteso quella reddito imponibile? 

A nostro parere la risposta è affermativa. Si tratta comunque di un reddito potenzialmente soggetto ad imposizione diretta. Anche se per il reddito fondiario derivante dall’abitazione principale  (la rendita catastale) spetta una deduzione ad hoc.

 

Per cui il percettore del reddito di cittadinanza con abitazione principale in proprietà può accedere al 110%.

 

Come? 

 

Considerate le condizioni di accesso al reddito di cittadinanza e dunque le limitate risorse finanziarie a sua disposizione del percettore, l’unica via percorribile sembra quella dello sconto in fattura.

 

Ad ogni modo, su tale punto, non rimane che attendere indicazioni ufficiali da parte dell’Agenzia delle entrate.

 

Argomenti: , ,