Reddito di cittadinanza: attenti alle trappole del mese di ottobre

Reddito di Cittadinanza: tra ricariche e “tagli” previsti per il mese di ottobre bisognerà prestare massima attenzione alle trappole.

di , pubblicato il
Reddito di Cittadinanza: tra ricariche e “tagli” previsti per il mese di ottobre bisognerà prestare massima attenzione alle trappole.

Reddito di Cittadinanza: tra ricariche e “tagli” previsti per il mese di ottobre bisognerà prestare massima attenzione alle trappole.

Reddito di Cittadinanza per i nuovi beneficiari a partire dal 15 ottobre

I nuovi beneficiari del Reddito di Cittadinanza potranno ricevere l’accredito sulla card a partire da metà del mese successivo a quello di presentazione della domanda.

Per coloro che hanno presentato la richiesta del sussidio per la prima volta a settembre 2020 sono stati avviati o primi accrediti dal 15 ottobre.

Reddito di Cittadinanza: attenti ai “tagli” a partire da ottobre ’20

A partire dal mese di ottobre sarà applicato dall’INPS, previa verifica dell’effettiva spesa mensile, il “taglio”, ovvero l’importo non speso dai beneficiari sarà oggetto di decurtazione fino ad un massimo del 20%.

Il taglio semestrale del reddito di cittadinanza dovrebbe partire dal prossimo anno e precisamente da febbraio.

Reddito di Cittadinanza: il mese di ottobre è davvero l’ultimo?

Ottobre è l’ultimo mese per i beneficiari ai quali scadono le 18 mensilità e che hanno ottenuto il primo accredito a maggio 2019.

Questa platea di beneficiari del Reddito di Cittadinanza potrà chiedere altri 18 mesi di reddito di cittadinanza con il rinnovo attraverso una nuova domanda di cui INPS ha dato istruzioni.

È possibile inoltrare la domanda di rinnovo a partire da novembre con il primo accredito che dovrebbe avvenire a partire dal 15 dicembre 2020. Per procedere al rinnovo occorre allegare un ISEE aggiornato in corso di validità.

Reddito di Cittadinanza scaduto: cosa si può fare?

Cosa fare se il Reddito di Cittadinanza è scaduto? È necessario presentare una nuova domanda e l’ISEE in corso di validità.

La normativa vigente recita:

“Il RdC può essere rinnovato, previa sospensione dell’erogazione del medesimo per un periodo di un mese prima di ciascun rinnovo.

La sospensione non opera nel caso della Pensione di cittadinanza”.

Reddito di Cittadinanza ottobre: attenzione ai requisiti necessari

Per richiedere e avere diritto al Reddito Di Cittadinanza è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • essere cittadino maggiorenne italiano o dell’Unione Europea, o cittadino di Paesi terzi in possesso di regolare permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo;
  • avere un valore del patrimonio immobiliare non superiore a 30.000 euro, oltra ad una eventuale casa di proprietà;
  • avere un Isee al massimo di 9.360 euro;
  • avere un valore del patrimonio mobiliare non superiore a 6.000 euro per persona singola, aumentato di 2.000 euro in base al numero dei componenti della famiglia fino a 10.000 euro;
  • obbligo per gli immigrati di presentare una certificazione rilasciata dalla competente autorità dello Stato estero;
  • non avere auto immatricolate la prima volta nei 6 mesi antecedenti la richiesta.

Leggi anche:

Reddito di Cittadinanza, ricarica a rischio: i soldi non bastano

Argomenti: ,