Reddito di cittadinanza a novembre: mazzata o ampliamento?

Per il Reddito di Cittadinanza ci sono nuove notizie per i percettori del mese di novembre.

di , pubblicato il
Per il Reddito di Cittadinanza ci sono nuove notizie per i percettori del mese di novembre.

Per il Reddito di Cittadinanza ci sono nuove notizie per i percettori del mese di novembre.

Sarà un mese ricco di sorpreso a più di qualcuno, motivo per cui è bene fare attenzione ad alcune novità.

Per coloro che avevano presentato l’istanza per richiedere il Reddito di Cittadinanza ad aprile 2019, ed hanno iniziato a percepirlo nel mese di maggio 2019, si avvicina la scadenza dei 18 mesi previsti dalla misura, con decadenza automatica dello stesso.

Come sancito dal Decreto 4/2019, i soggetti che detengono i requisiti necessari, possono presentare una nuova domanda per ulteriori 18 mesi.

La domanda può essere presentata sul sito dell’INPS oppure rivolgendosi ad un Patronato o anche alle Poste.

Per coloro che sono in possesso dei requisiti necessari per accedere al beneficio di natura economica è previsto il ritiro presso gli uffici di Poste Italiane della PostePay Reddito di Cittadinanza, sulla quale è stata già effettuata la prima ricarica.

Dato che il 15 novembre cade di domenica il primo pagamento del Reddito di Cittadinanza per i nuovi beneficiari potrà avvenire da lunedì 16 novembre.

Per chi percepisce già da tempo il Reddito di Cittadinanza, sarà necessario attendere il giorno 27 novembre per ricevere l’accredito mensile.

Reddito di Cittadinanza novembre 2020: chi sono gli esclusi dal beneficio? E i nuovi percettori?

Non tutti i percettori del Reddito di Cittadinanza saranno così fortunati nel percepire il beneficio di natura economica.

Pertanto, anche a novembre non sarà più erogata la ricarica a quanto hanno ricevuto ad ottobre il sussidio per il 18esimo mese consecutivo.

Per il corrente mese di novembre riparte la ricarica per chi è rimasto a bocca asciutta nel mese di ottobre.

Chi ha visto terminare a settembre il periodo dei 18 mesi del sussidio e ha fatto domanda di rinnovo lo scorso mese di ottobre, tornerà a ricevere l’accredito da questo mese di novembre, a patto che la richiesta sia stata accolta dall’Istituto Nazionale di Previdenza.

Reddito di Cittadinanza novembre 2020: in arrivo la decurtazione del 20%?

A novembre è previsto il taglio della ricarica Reddito di Cittadinanza 2020 sulla Card:

“l’ammontare di beneficio non speso ovvero non prelevato dai beneficiari della Carta Reddito di Cittadinanza, ad eccezione di arretrati, è sottratto, nei limiti del 20% del beneficio erogato, nella mensilità successiva a quella in cui il beneficio non è stato interamente speso”,

secondo quanto stabilito dal decreto ministeriale del 2 marzo 2020, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 30 giugno 2020.

 

Argomenti: ,