Rc auto, scatola nera e sconti: proposte Ania

Il Dg dell'Ania avana proposte per far scendere i costi delle assicurazioni e di conseguenza i prezzi.

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Il Dg dell'Ania avana proposte per far scendere i costi delle assicurazioni e di conseguenza i prezzi.

Le novità annunciate nel Ddl concorrenza sull’Rc auto sono viste molto favorevolmente dall’Ania ma il suo direttore generale Dario Focarelli, chiede di più ed avanza nuove proposte oltre la scatola nera e gli sconti obbligatori.   Pe Focarelli le scelte del Ddl rappresentano il passo nella giusta direzione incrementando la trasparenza e la concorrenza tra imprese e introducendo meccanismi che cercano di ridurre le frodi alle assicurazioni.   L’obiettivo, secondo Focarelli è quello di garantire sempre più agli assicurati pressi contenuti, che già negli ultimi due anni sono scesi del 10% a causa della crisi che ha limitato l’uso dei veicoli e, quindi, anche il numero di incidenti stradali.   A far diminuire la richiesta di risarcimenti, però, è stato anche l’entrata in vigore della norma che ha reso gli accertamenti clinici in caso di danni alle persone, molto più rigidi.   Questo secondo Focarelli dimostra che riducendo i costi i prezzi scendono e per far proseguire la discesa dei prezzi sono necessarie altre misure che vadano ad incidere sui costi degli incidenti.   Secondo il direttore generale dell’Ania l’introduzione di misure per contenere i costi del sistema da parte del governo è una mossa positiva poiché va a ridurre le spese sostenute per far fronte ai fenomeni fi frode e alle speculazioni legate ai risarcimenti. Ma a suo avviso ci sono margini per introdurre nuove migliorie.  

Le proposte dell’Ania

Le proposte che il presidente dell’Ania avanza per migliorare il contenimento dei costi nel settore sono: – Ridurre a 90 giorni i tempi per presentare la denuncia del sinistro – Estendere l’identificazione immediata dei testimoni anche agli incidenti con danni alle persone – Intervenire sul sistema bonus-malus che al momento limita la libertà di offerta delle imprese e non mirerà a favorire il calo dei prezzi.  

Scatola nera e sconti obbligatori

Gli sconti obbligatori derivanti dall’installazione della scatola nera hanno sollevato diversi dubbi poiché il Ddl prevede che gli sconti siano riservati agli assicurati che accettano l’ispezione preventiva del veicolo, a chi installa la scatola nera , per chi fa riparare il veicolo in carrozzerie convenzionate e per chi rinuncia alla cessione del credito in modo parziale.   Per le assicurazioni che decidono di proporre queste clausole c’è l’obbligo di comunicare agli assicurati le offerte di sconti obbligatori che assoceranno a ciascuna ipotesi per lasciare agli assicurati la possibilità di valutare le diverse proposte sul mercato.   Un’altra proposta avanzata dal direttore generale di Ania è quella di adottare tabelle per la valutazione del danno non patrimoniale in caso di danni gravi alla persona, adozione che permetterebbe di garantire agli assicurati di tutta Italia una uniformità di trattamento aumentando le certezze per i danneggiati con un sistema che sia più in linea con quelli adottati dagli altri Paesi euro

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Assicurazione RC Auto

I commenti sono chiusi.