Quota 100, in arrivo una mini proroga?

È in arrivo una mini proroga della misura Quota 100? Si tratta di un’ipotesi che aleggia nell’aria, anche se ci sarebbero delle resistenze da parte del blocco UE.

di , pubblicato il
È in arrivo una mini proroga della misura Quota 100? Si tratta di un’ipotesi che aleggia nell’aria, anche se ci sarebbero delle resistenze da parte del blocco UE.

È in arrivo una mini proroga della misura Quota 100? Si tratta di un’ipotesi che aleggia nell’aria, anche se ci sarebbero delle resistenze da parte del blocco UE.

L’anno 2021 è l’ultimo anno del triennio di sperimentazione e si dovrebbe trovare una soluzione per superarla.

Attualmente con la riforma delle pensioni in stallo si sta pensando ad una mini proroga di Quota 100, che dovrebbe essere approvata nel minore tempo possibile.

Pensioni, in arrivo mini proroga Quota 100?

Attualmente Quota 100 consente di accedere alla pensione anticipata con almeno 62 anni di età e 38 anni di versamenti.

Motivo per il quale circolano diverse ipotesi di riforma previdenziale, dalla mini proroga Quota 100 a Quota 102 fino a Quota 41.

Tra gli ostacoli alla mini proroga Quota 100 vi è la non propensione da parte di Italia Viva e del PD a mantenere le pensioni a 62 anni e 38 anni di contributi.

Altro ostacolo è rappresentato dal blocco dell’Europa che non guarda di buon occhio Quota 100 e auspica in un suo abbandono.

Come riporta Il Sole 24 Ore:

“La Commissione Ue, che ha nel mirino ‘Quota 100’ fin dal suo concepimento così come lo stop fino al 2026 dell’adeguamento automatico all’aspettativa di vita dei trattamenti anticipati, considera di fatto il ritorno al solco della riforma Fornero come una delle condizioni implicite per gestire in autonomia i 209 miliardi di aiuti europei”.

Pensioni, ipotesi Quota 102

Alla mini proroga Quota 100, un’altra ipotesi accreditata sarebbe Quota 102, che prevederebbe un innalzamento del criterio anagrafico (dai 62 ai 64 anni), fermo restando il parametro contributivo dei 38 anni.

Quota 100: quanto costerebbe un eventuale proroga?

Secondo le stime dell’Osservatorio Previdenza Fondazione Di Vittorio della CGIL, le domande per la pensione anticipata con Quota 100 al 31 dicembre 2020 sono state 267.802 su 359.000 inviate all’INPS e 46.400 non sono state accolte.

Con la fine di Quota 100 si andrebbe a creare uno “scalone”, di conseguenza, il pensionamento sarebbe accessibile solo a partire dai 67 anni di età.

Argomenti: ,