Quante ore potremo tenere acceso il riscaldamento a casa? In arrivo anche nuovo bonus gas

Vediamo quante ore potremo tenere acceso il riscaldamento a casa. Visto che, con la guerra in Ucraina, l'Italia vuole sganciarsi nel medio termine dalle forniture di gas russo. Gli scenari di breve, medio e lungo termine.

di , pubblicato il
Quante ore potremo tenere acceso il riscaldamento a casa? In arrivo anche nuovo bonus gas

Vediamo quante ore potremo tenere acceso il riscaldamento a casa. Visto che, con la guerra in Ucraina, l’Italia vuole sganciarsi nel medio termine dalle forniture di gas russo. Ma nel frattempo resta il rischio che, per il prossimo autunno, in Italia la distribuzione del gas a rete venga razionata.

In più, oltre a quante ore potremo tenere acceso il riscaldamento a casa, c’è in arrivo pure un nuovo bonus sul gas. Proprio al fine di lenire i disagi a livello economico che nel nostro Paese non stanno colpendo solo le famiglie. Ma anche il mondo imprenditoriale.

Quante ore potremo tenere acceso il riscaldamento a casa? In arrivo anche nuovo bonus gas

Nel dettaglio, su quante ore potremo tenere acceso il riscaldamento a casa, in realtà non ci sono dei limiti da rispettare. In quanto il Governo italiano sta studiando soluzioni non per limitare gli orari di accensione dei riscaldamenti. Ma per abbassare il livello delle temperature massime consentite per legge.

Nessun problema, quindi, su quante ore potremo tenere acceso il riscaldamento a casa, ma in ogni caso l’Esecutivo Draghi, in vista delle novità proprio sui consumi energetici, dovrebbe o comunque potrebbe abbassare di due gradi la temperatura massima dei caloriferi. A partire dagli edifici pubblici.

In arrivo anche nuovo bonus gas a sostegno delle famiglie a basso reddito

Inoltre, chiarito su quante ore potremo tenere acceso il riscaldamento a casa, allo studio c’è pure il nuovo bonus per il gas. Precisamente, rivedere l’attuale misura in modo tale da rendere il bonus sociale sul gas più accessibile. E quindi ampliando la platea dei potenziali beneficiari. Allo studio, inoltre, c’è pure il tanto atteso taglio delle accise sui carburanti che, di conseguenza, dovrebbe portare finalmente ad un ribasso dei prezzi alla pompa per la benzina. Così come è riportato in questo articolo.

Argomenti: