Quando usciranno i bandi di concorso per l’Agenzia delle Entrate con assunzione nel 2023: resta aggiornato!

L’Agenzia delle entrate ha previsto un bando per l’assunzione di oltre 4 mila funzionari tributari entro la fine dell’anno.

di , pubblicato il
dichiarazione di successione

L’Agenzia delle entrate sta assumendo, e lo fa in grande. Tra questo e il prossimo anno, sono previsti più di 5 mila nuovi ingressi. A renderlo noto è stato è PIAO (Piano integrato di attività e organizzazione) dell’Agenzia delle entrate. I profili ricercati sono molteplici: funzionari e assistenti tecnici con competenze ambito tributario, giuridico ecc. Attenzione però, alcuni bandi scadono tra pochi giorni. Per tale motivo, gli interessati dovranno affrettarsi nel presentare le relative domande tramite la piattaforma messa a disposizione della stessa Agenzia delle entrate. Vediamo meglio di cosa si tratta ed entro quando sarà possibile farne domanda.

900 geometri e periti ingegneri, ma il termine per la presentazione della scade il 23 settembre

Lo scorso agosto l’Agenzia delle entrate ha pubblicato sul proprio sito un bando per il reclutamento di 900 assistenti tecnici (geometri e periti edili) per l’area “Territorio”.

Agli aspiranti assistenti, si legge nel bando, sono richieste conoscenze in materia di:

  • Geodesia, Topografia e Cartografia;
  • Scienza e tecnica delle costruzioni;
  • Strumenti e tecniche estimali ed elementi di economia immobiliare;
  • Normativa in materia di Catasto;
  • Elementi di legislazione in materia di edilizia e urbanistica;
  • Elementi di diritto amministrativo;
  • Elementi di diritto tributario.

Sempre per l’area Territorio, è in programma il reclutamento di ulteriori 100 funzionari tecnici (ingegneri e architetti). Questi dovranno occuparsi di atti relativi a processi catastali, cartografici, estimativi e dell’Osservatorio del mercato immobiliare.

In questo caso, sono richieste conoscenze relative alle materie richieste ai geometri e ai periti edili, in generale, e poi norme in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro.

In entrambi i casi, le candidature devono essere inoltrate entro il 23 settembre 2022, utilizzando l’applicazione informatica accessibile dallo stesso sito dell’Agenzia delle entrate.

Agenzia delle entrate: nuovi bandi per più di 4 mila posti di lavoro

Il PIAO (Piano integrato di attività e organizzazione) dell’Agenzia delle entrate ha previsto anche un ulteriore e ben più corposo bando per l’assunzione di oltre 4 mila posti di lavoro entro la fine dell’anno. In particolare, si tratta di 4.144 funzionari tributari di III area.

La procedura per l’assunzione di queste nuove figure sarà avviata entro la fine dell’anno. Ad ogni modo, le prove dovrebbero svolgersi soltanto a partire dal prossimo anno.

Tali prove, si legge nel bando, potrebbero essere espletate in più concorsi distanziati nel tempo, ma, ovviamente, mantenendo invariato il numero delle 4144 unità. Questo per far fronte a possibili problemi di tipo organizzativo, data la mole del concorso e del numero dei possibili candidati.

Oltre a questo, saranno previsti anche ulteriori concorsi per il reclutamento di

  • 50 unità da destinare ad attività antifrode di selezione, analisi e controllo dei fenomeni illeciti che potrà essere accorpata al concorso di cui stiamo parlando;
  • 30 funzionari tecnici;
  • 600 assistenti tecnici;

In generale, per i bandi da funzionari è richiesta una delle seguenti lauree:

  • laurea triennale in Scienze dei servizi giuridici;
  • Scienze politiche;
  • Scienze economiche;
  • Legge;
  • economia e commercio e affini.

Per i bandi da assistente, invece, è richiesto solamente il conseguimento del diploma di maturità.

Chi può partecipare al bando di selezione?

Potranno essere ammessi ai concorsi per la selezione di 4.144 funzionari tributari di III area i soggetti in possesso di lauree di tipo giuridico-economico. Il bando dell’agenzia delle entrate non è ancora stato pubblicato. Tuttavia, si dovrebbe trattare di un bando molto simile ai precedenti. Se così sarà confermato, potranno partecipare al concorso solamente i candidati in possesso di una delle seguenti lauree:

  • laurea triennale (L) nelle seguenti classi di laurea o titolo equiparato: Scienze dei servizi giuridici (L – 14); Scienze dell’Amministrazione e dell’Organizzazione (L – 16); Scienze politiche e delle relazioni internazionali (L – 36); Scienze economiche (L – 33) Scienze dell’Economia e della gestione aziendale (L18); oppure
  • diploma di laurea in giurisprudenza, scienze politiche, economia e commercio, conseguito secondo l’ordinamento di studi previgente al D.
    M. n. 509 / 99 o titolo equipollente per legge;
  • laurea specialistica o magistrale equiparata ai suddetti diplomi di laurea secondo quanto stabilito dal Decreto interministeriale del 9 luglio 2009.

Come già detto, ad ogni modo, il bando per quest’ultimo concorso dell’Agenzia delle Entrate non è ancora stato pubblicato. Per tale motivo, per avere ulteriori dettagli circa i requisiti richiesti e le modalità per inviare la domanda di partecipazione bisognerà aspettare ancora un po’ di tempo. Ovviamente, vi terremo aggiornati sugli sviluppi di questi e di futuri concorsi dell’Agenzia delle entrate.

Argomenti: ,