Quando in pensione con quota 41 per chi ha 52 anni di età?

Quando in pensione con la quota 41 per un caregiver di 52 anni con 37 anni di contributi versati? Facciamo i conti.

di , pubblicato il
Quando in pensione con la quota 41 per un caregiver di 52 anni con 37 anni di contributi versati? Facciamo i conti.
Carissima Patrizia, ho 52 anni il 31 maggio 2019, ho iniziato a lavorare giugno 1982, il militare non l’ ho fatto, ho un figlio disabile al 100 per 100 con legge 104 più accompagnamento. Vorrei sapere quando posso andare in pensione attaccando i due anni di aspettativa.
Le faccio sapere che da giugno 1982 ho sempre lavorato con tutti i contributi pagati.
Attendo una vostra risposta.

In pensione con quota 41

Avendo 52 anni (nato presumibilmente nel 1967) e avendo iniziato a lavorare nel 1982 rientra nei lavoratori precoci (ha iniziato a lavorare a 15 anni circa) poiché rispetta il requisito di aver versato almeno 12 mesi di contributi prima del compimento dei 19 anni di età.

Assistendo suo figlio disabile grave, in base alla legge 104 articolo 3 comma 3, rientra negli aventi diritto della pensione anticipata con quota 41  precoci in qualità di caregiver familiare nel momento che maturerà 41 anni di contributi.

Con il DL 4/2019 convertito in legge il 29 marzo 2019, si è bloccato l’aumento dell’età pensionabile legato all’aspettativa di vita Istat per chi accede alla quota 41 fino al 2026, di conseguenza i contributi necessari per l’accesso alla misura resteranno immutati fino al 31 dicembre 2026.

Al 2019 lei avrebbe maturato 37 anni di contribuzione e le mancherebbero, per accedere alla quota 41, ancora 4 anni di contributi. Maturerebbe il requisito contributi nel giugno del 2023 a cui dovrebbe aggiungere i 3 mesi di finestra per la decorrenza della pensione.

Ovviamente, se intende fruire del congedo straordinario retribuito per la cura e l’assistenza di suo figlio, è un suo diritto per un tempo massimo di 2 anni, durante i quali, ovviamente, continuerebbe a maturare contribuzione figurativa valida sia al diritto che alla misura della pensione.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]
“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.
Non si forniscono risposte in privato.”

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , ,

I commenti sono chiusi.