Quando andrò in pensione con 35 anni di contributi?

Con 35 anni di contribuzione versata quali sono le possibilità di pensionamento dal 2018?

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Con 35 anni di contribuzione versata quali sono le possibilità di pensionamento dal 2018?

Salve,

per cessazione attività sono stato autorizzato ai contributi volontari dall’ ottobre 2011 fino ad oggi pagati con grande sacrificio. Ho raggiunto e superato 35 anni di contributi  e 61.3 di età, con i requisiti ante Fornero dovrei essere arrivato o quasi  in questa situazione, quando potrei andare in pensione? Grazie.

 

Purtroppo con i suoi anni di contributi non può accedere alla pensione anticipata poiché per gli uomini sono richiesti nel 2018 42 anni e 10 mesi di contributi (43 anni e 3 mesi a partire dal 1 gennaio 2019 a causa dell’aumento per adeguamento alla speranza di vita Istat).

Anche se il governo varasse la nuova misura in programma, la quota 100, non potrebbe accedere poiché sarebbero richiesti 62 anni e almeno 38 anni di contributi.

Non riuscirebbe ad accedere neanche all’Ape volontario per il quale sono richiesti soltanto 20 anni di contributi ma almeno 63 anni di età e, scadendo la misura il 31 dicembre 2019, penso non farebbe in tempo per questioni anagrafiche ad accedere.

L’unica alternativa che le resterebbe sarebbe la pensione di vecchiaia con 67 anni di età per la quale sono sufficienti 20 anni di contribuzione versati. A questo punto, se lo ritiene opportuno, potrebbe anche smettere di versare i volontari togliendosi almeno questa spesa ed accedere alla pensione di vecchiaia non appena compie l’età anagrafica richiesta.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti”

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: News pensioni, Calcolo Pensione