Quali novità aspettarsi sul canone Rai 2022 e nelle prossime bollette

Vediamo quali novità aspettarsi sul canone Rai 2022 e nelle prossime bollette. Perché sulla tassa di possesso del televisore ci sono tanti rumors. Ed anche quelle che, per ora, sono le certezze.

di , pubblicato il
Canone RAI, addebito in bolletta non per tutti: ecco chi deve pagare alla posta

Vediamo quali novità aspettarsi sul canone Rai 2022 e nelle prossime bollette. Perché sulla tassa di possesso del televisore ci sono davvero tanti rumors. E tra questi pure la possibile uscita del canone dall’addebito sulla bolletta elettrica. Ed il ritorno, tra le possibili novità sul canone Rai, al classico versamento con il bollettino postale. Così come riportato in questo articolo.

Prima di trattare quali novità aspettarsi sul canone Rai ben 2022, è bene ricordare che la tassa di possesso del televisore è addebitata sulla bolletta della luce già da un pezzo. Precisamente, a partire dall’entrata in vigore della Legge 28 dicembre 2015, n. 208. Ovverosia, la Legge di stabilità per il 2016.

Da quel momento il canone si paga in bolletta spalmato a rate applicando tra l’altro la regola del pagare tutti per pagare meno. In quanto dai 113,50 euro del 2015 la tassa scese a 100 euro annui per l’anno successivo. Mentre attualmente si è ulteriormente scesi a 90 euro. Nonostante l’importo della tassa sia stato abbassato, negli ultimi anni c’è stato un significativo recupero da pregressa evasione.

Quali novità aspettarsi sul canone Rai 2022 e nelle prossime bollette?

Quali novità aspettarsi sul canone Rai 2022 e nelle prossime bollette, allora? Per ora nulla. Ma resta aperta la questione relativa al canone Rai che, applicato sulla bolletta della luce, è palesemente un onere improprio.

Ragion per cui, anche nel rispetto delle direttive Ue sulla trasparenza nei pagamenti, proprio su quali novità aspettarsi sul canone Rai 2022, per la tassa di possesso del televisore potrebbe esserci la clamorosa uscita dalla bolletta elettrica. Staremo a vedere.

Come non pagare la tassa di possesso del televisore nel 2021

Per chi invece è interessato a non pagare la tassa di possesso del televisore nel 2022, e non a quali novità aspettarsi sul canone Rai, le strade percorribili al momento sono solo due.

Essere over 75 a basso reddito.

Oppure, non avere in casa una o più Tv. Ed in entrambi i casi, sotto propria responsabilità, l’esenzione dal pagamento del canone Rai non è in ogni caso automatica. Ma bisogna presentare apposita comunicazione-autocertificazione al Fisco.

Argomenti: