Quali importi confluiscono nella carta del reddito di cittadinanza

Quali sussidi finiscono nella carta del reddito di cittadinanza? Facciamo chiarezza nel caso di chi è titolare di più agevolazioni.

di , pubblicato il
Quali sussidi finiscono nella carta del reddito di cittadinanza? Facciamo chiarezza nel caso di chi è titolare di più agevolazioni.
Se il beneficiario del reddito di cittadinanza ha diritto anche ad altri sussidi a titolo diverso, questi confluiranno nella stessa card delle Poste? Ce lo chiede, con preoccupazione, un lettore. Il timore non riguarda tanto l’importo del sussidio (appurato infatti che il calcolo del reddito di cittadinanza avviene al netto di altre forme di sussidio previste e che, quindi, se ce ne sono altre, non sarà riconosciuto l’importo massimo di 780 euro).
  Leggiamo la mail che riportiamo di seguito per maggiore chiarezza su questo punto:
Attualmente ho un assegno sociale di 453 euro. Ho fatto richiesta per reddito di cittadinanza. Se viene accolto continuerò a percepire 453 euro ed avrò una card poste con altro sussidio o nella card poste confluirà tutto il sussidio composto da 453 euro + quanto mi spetta a seguito richiesta reddito di cittadinanza.
Grazie per la risposta“.
Il timore, quindi, in questo caso è che, se il sussidio dell’assegno sociale confluisse nella card del reddito di cittadinanza in automatico, anche su quelle somme si applicherebbero gli stessi limiti e regole. In particolare il tetto massimo di prelievo in contanti.
A ben vedere però possiamo su questo punto rassicurare l’utente che ci ha scritto (e chiunque si trovi nella sua situazione). I sussidi già riconosciuti incidono nel diritto al reddito di cittadinanza nel senso che ne vanno a ridimensionare l’importo (da qui le polemiche sugli importi bassi). Tuttavia le misure restano distinte. La card delle Poste contiene solo la cifra che viene riconosciuta al titolare per il reddito di cittadinanza (qualunque sia l’importo calcolato). Nel caso di cui ci siamo occupati nella consulenza, quindi, si potranno usare i soldi che pervengono a titolo di altri sussidi, ad esempio, per fare la spesa al mercato. Cosa che, invece, incontra limiti nel caso del reddito di cittadinanza (se non per la quota che si può prelevare).
Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,