Proroga opzione donna 2019: che possibilità ci sono?

Quali possibilità ci sono che l'opzione donna sia prorogata nel 2019? Se non fosse prorogata quali alternative per il pensionamento?

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Quali possibilità ci sono che l'opzione donna sia prorogata nel 2019? Se non fosse prorogata quali alternative per il pensionamento?

Buongiorno, ho letto sue interessanti risposte in materia di pensione. Se posso, Le chiedo un parere. Avrò 57 anni di età a settembre di quest’anno maturando contestualmente 37 anni di contributi da lavoro dipendente. Qualora venisse prorogata “opzione donna” quando potrei accedere al pensionamento e all’assegno pensionistico? Grazie.

Proroga opzione donna: ci sarà?

Sinceramente vedo molto difficile una proroga del regime sperimentale Opzione donna. Se ne parla ormai dalla fine del 2015 e, pur essendoci coperture finanziarie per la misura previste dalla Legge finanziaria 2016, non è stato fatto nulla per procedere verso una proroga della misura che ha permesso il pensionamento anticipato di tante donne.

Da considerare, inoltre, che sul lungo periodo l’opzione donna non risulta essere un costo gravante sulle casse dello Stato, poiché la penalizzazione imposta con il ricalcolo contributivo dell’assegno pensionistico porterebbe al pagamento di pensioni più basse per sempre.

Nel caso la misura venisse prorogata, in ogni caso, lei potrebbe accedere, secondo le indiscrezioni trapelate in base a un possibile prolungamento del regime sperimentale, con 35 anni di contributi e 57 anni e 7 mesi di età.

Pensione anticipata tradizionale

L’alternativa, per lei, nel caso la misura non venisse prorogata, è quella di puntare alla pensione anticipata che, nel 2018, richiede 41 anni e 10 mesi di contributi per le donne e 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini. Dal 2019 saranno richiesti, a causa dell’aumento di 5 mesi legato all’adeguamento alla speranza di vita Istat, 42 anni e 3 mesi di contributi per le donne e 43 anni e 3 mesi di contributi per gli uomini (anche se il governo sta ipotizzando di bloccare tale aumento per la pensione anticipata). Per questo tipo di pensionamento, che non prevede penalizzazioni sull’assegno pensionistico, le mancherebbero 5 anni e 3 mesi di contributi e potrebbe, quindi, accedere alla pensione a 62 anni.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti”

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Lettere, News pensioni, Opzione donna, Pensioni anticipate