Proroga dei termini per l’utilizzo dei dati delle Spese Sanitarie 2020

L’Agenzia delle entrate ha appena comunicato la proroga dei termini per l’utilizzo dei dati delle spese sanitarie messi a disposizione dal Sistema Tessera sanitaria.

di , pubblicato il
detrazione-spese-sanitarie

Con il provvedimento del 22 gennaio 2021, firmato dal direttore dell’Agenzia Ernesto Maria Ruffini, sono stati prorogati i termini per l’utilizzo, ai fini della dichiarazione dei redditi precompilata 2021, dei dati delle spese sanitarie messi a disposizione dal Sistema Tessera sanitaria. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Sistema tessera sanitaria

Ai fini dell’elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata, il Sistema Tessera Sanitaria mette a disposizione dell’Agenzia delle entrate i dati consolidati relativi alle spese sanitarie sostenute nel periodo d’imposta precedente e ai relativi rimborsi effettuati nell’anno precedente a partire dal 9 marzo di ciascun anno successivo al periodo d’imposta di riferimento.

La scadenza prevista per l’invio dei dati delle spese sanitarie 2020 al Sts era fissata al 31 gennaio 2021, ma, con il provvedimento sopra citato, l’Agenzia delle entrate ha prorogato tale termine.

Arriva la proroga di 8 giorni

Slitta di 8 giorni la scadenza del 31 gennaio 2021 prevista per l’invio dei dati delle spese sanitarie 220 al Sts. Il termine del 31 gennaio è stato rinviato all’8 febbraio 2021. Questo è quanto rende noto l’Agenzia delle entrate con il provvedimento del 22 gennaio 2021.

Conseguentemente a tale proroga, slitta anche il termine entro il quale i contribuenti potranno comunicare la propria opposizione all’utilizzo delle spese sanitarie sostenute nell’anno 2020 per l’elaborazione della dichiarazione precompilata.

Articoli correlati

Argomenti: , ,