Proroga Cedolare Secca e Bonus Casa: le novità del Piano Casa

Con la nuova legge di Bilancio saranno prorogate nuovamente le agevolazioni fiscali della “Cedolare secca” e del “Bonus casa” anche per il 2020.

di , pubblicato il
Con la nuova legge di Bilancio saranno prorogate nuovamente le agevolazioni fiscali della “Cedolare secca” e del “Bonus casa” anche per il 2020.

Tante sono le novità del cosiddetto “Piano Casa”, ma fra le notizie più attese vi sono le proroghe ai cosiddetti Bonus Casa e all’imposta sostitutiva della Cedolare Secca.

Bonus Casa

Più che del bonus, bisognerebbe parlare “dei” Bonus casa. Ad essere oggetto di proroga, anche per le spese in tema di ristrutturazione edilizia e altro, effettuate nel 2020, saranno tutti i bonus, già da tempo, in essere dei:
Bonus Ristrutturazioni;
Bonus Mobili;
Bonus Verde;
Ecobonus.


Si tratta di un grande sostegno alle famiglie, ma anche all’intero settore immobiliare da ormai troppo tempo in caduta libera.
La proroga, in realtà, non è una notizia che desta stupore, ma, anzi, era già da tempo data per scontata.

Si legga per maggiori dettagli: “Proroga bonus casa 2020: come funzioneranno e novità più importanti”.

Cedolare secca 2020

La “cedolare secca” è un regime facoltativo, che si sostanzia nel pagamento di un’imposta sostitutiva dell’Irpef e delle addizionali (per la parte derivante dal reddito dell’immobile). In più, per i contratti sotto cedolare secca non andranno pagate l’imposta di registro e l’imposta di bollo, ordinariamente dovute per registrazioni, risoluzioni e proroghe dei contratti di locazione. Il reddito assoggettato a cedolare:
– è escluso dal reddito complessivo;
– sul reddito assoggettato a cedolare e sulla cedolare stessa non possono essere fatti valere rispettivamente oneri deducibili e detrazioni.
Attualmente, l’imposta sostitutiva si calcola applicando un’aliquota del 21% sul canone di locazione annuo stabilito dalle parti.
È, inoltre, prevista un’aliquota ridotta (del 10%) per i contratti di locazione a canone concordato relativi ad alcune tipologie di abitazioni.
Nel Piano Casa annunciato dal Ministro delle Infrastrutture e Dei Trasporti, Paola De Micheli, rientra anche la proroga della cedolare secca al 10% sui contratti di locazione a canone concordato, che altrimenti sarebbe stata riportata alla misura ordinaria del 15%.
Non è ancora chiaro se tale proroga si estenderà anche per i locali commerciale come previsto Dall’art. 1, comma 59, della Legge del 30 dicembre 2018 n. 145 (Legge di Bilancio 2019).

Potrebbe anche interessarti: “Affitto con cedolare secca 2019: due novità importanti

.
Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , ,

I commenti sono chiusi.