Prodotti alimentari e medicinali ritirati dal mercato, pericolosi per la salute: ecco la lista completa

Lista dei farmaci pericolosi per la salute e ritirati dal mercato.

di , pubblicato il
Lista dei farmaci pericolosi per la salute e ritirati dal mercato.

Prodotti alimentari e farmaci: interi lotti ritirati dal mercato, classificati come pericolosi per la salute. Ecco una lista completa.

Farmaci: pericolosi per la salute

LISOMUCIL ritirati da Sanofi

Lisomucil

La Società Sanofi comunica il ritiro cautelativo volontario dal mercato dei lotti della specialità medicinale LISOMUCIL. Lo rende noto Federfarma Roma segnalando una nota dell’azienda pervenuta in data 19.06.2017.

I farmaci interessati sono LISOMUCIL*AD SCIR200ML S/Z 750 – AIC 023185097:

Lotto 332 Dicembre 2018;

Lotto 333 Dicembre 2018;

Lotto 334 Aprile 2018;

Lotto 335 Aprile 2019;

Lotto 336 Giugno 2019;

Lotto 337 Giugno 2019;

Lotto 5K0402 Luglio 2018;

Lotto 5K0421 Agosto 2018.

LIMOSUCIL è utilizzato nella terapia sintomatica delle affezioni dell’apparato respiratorio accompagnate da tosse e catarro. Il richiamo precauzionale è dovuto alla possibile presenza di precipitato, confermato dall’analisi effettuata presso un sito di produzione su campioni dei suddetti lotti. Le confezioni dei succitati lotti, presenti in farmacia, dovranno essere immagazzinate in apposita area sicura e quindi predisposte per essere inviate ad Assinde con la prima tranche utile.

AIFA, ritiro lotti medicinale antipsicotico “LEPONEX”

Leponex

L’Agenzia italiana del farmaco – AIFA, il 26 settembre 2016 aveva disposto il divieto di utilizzo del medicinale LEPONEX 100 mg 28 compresse, della ditta NOVARTSI FARMA SPA. Nello specifico si tratta dei lotti n. U0189 scadenza 6/2018; LEPONEX 25 mg 28 compresse, lotto n. U0106 scadenza 6/2018. Il provvedimento si era reso necessario a seguito delle analisi condotte nell’ambito del programma di controllo annuale della composizione dei medicinali per l’anno 2015, visto i pareri “non favorevoli” espressi dall’Iss.

Il 9 giugno 2017, AIFA informa che sono stati disposti ulteriori campionamenti su di un lotto diverso per ciascun dosaggio. Poiché anche le analisi condotte su questi ulteriori campioni hanno confermato il parere non favorevole, l’Aifa ha disposto il ritiro dei seguenti lotti della specialità medicinale LEPONEX della Società Novartis Farma:

LEPONEX*28CPR 100MG – AIC 028824023 – lotto U0189 scad. 06/2018;

LEPONEX*28CPR 100MG – AIC 028824023 – lotto K0292 scad. 07/2019;

LEPONEX*28CPR 25MG – AIC 028824011 – lotto U0106 scad. 06/2018;

LEPONEX*28CPR 25MG – AIC 028824011 – lotto K0035 scad. 01/2019.

Il farmaco Leponex è indicato per pazienti schizofrenici e anche nei disturbi psicotici in corso di malattia di Parkinson, dopo il fallimento di una gestione terapeutica classica.

Aifa ritira compresse per l’influenza e raffreddore

acetlsalicilico

Alcuni lotti di ACETILSALICILICO VIT. C saranno ritirati dal mercato su tutto il territorio nazionale. Ad ordinarlo è stata l’Agenzia italiana del farmaco. I lotti di ACETILSALICILICO VIT. C sono quelli prodotti dalla ditta Angelini Spa. Il provvedimento, si è reso necessario a seguito delle analisi condotte nell’ambito del programma annuale di controllo della composizione dei medicinali per l’anno 2015 e visto il parere non favorevole espresso dall’Istituto Superiore di Sanità, che ha richiesto anche un ulteriore campionamento con il prelievo della seconda aliquota di un lotto diverso.
Le analisi eseguite su questi successivi campioni hanno confermato il parere non favorevole precedentemente riscontrato. In particolare, si tratta delle confezioni di ACIDO AC.E VIT C ANG*20CPR EFF – AIC 034586026:

lotto n. 150372 scadenza 2/2018;

lotto n. 161043 scadenza 4/2019.

L’acido acetilsalicilico è un farmaco con doti antinfiammatorie, antipiretiche e analgesiche si usa per combattere febbre, mal di testa, dolori diffusi, gola infiammata e malessere generale.

Farmaco TELMISARTAN ID per ipertensione ritirato dalle farmacie, “allerta rapida”, lotto non conforme

 

telmisartan

 

L’Agenzia italiana del farmaco – AIFA ha disposto il ritiro di un lotto specifico della specialità medicinale TELMISARTAN ID ZE*28CPR80+25MG – AIC 042253169 lotto n. 2660316 scad. 2/2018 della ditta Zentiva Italia.  Il provvedimento si è reso necessario a seguito della comunicazione della ditta concernente  specifico del titolo del principio attivo Idroclorotiazide in confezioni del suddetto lotto. TELMISARTAN è utilizzato per il trattamento dell’ipertensione essenziale.

Aspirina: responsabile di 3000 morti all’anno

ASPIRINA

Gli scienziati dell’Università di Oxford avvisano che l’aspirina sarebbe responsabile di 3.000 morti nel Regno Unito ogni anno. L’assunzione quotidiana del farmaco, soprattutto per le persone anziane che sono stati colpite in precedenza da un ictus o hanno subìto un attacco di cuore, sarebbe, quindi, pericolosa.
L’aspirina, in determinati pazienti, può causare sanguinamento gastrointestinale – com’è ricordato anche nel foglietto illustrativo.
La ricerca degli scienziati dell’Università di Oxford ha evidenziato che le persone anziane con determinate condizioni pre-esistenti tale sanguinamento potrebbe essere fatale. Le compresse fluidificano il sangue e possono prevenire così, per esempio, una ricaduta. Pertanto, è necessario che anche l’assunzione di aspirina a tale scopo sia prescritta dal medico. L’aspirina è pericolosa solo se si è predisposti ai suoi effetti collaterali e se ne abusa.

Prodotti Alimentari pericolosi per la salute

Sostanze tossiche nel Tè alla menta piperita Kings Crown

the

Alcune confezioni di Tè alla menta peperita della Kings Crown (prodotto della società tedesca Dirk Rossmann GmbH), sono state ritirate dal mercato tedesco a causa del ritrovamento in alcuni campioni di eccesso di alcaloidi.

Gli alcaloidi sono sostanze naturalmente presenti nella piante, che vengono prodotte per difendersi dall’attacco degli insetti. Alcuni di questi alcaloidi sono considerati tossici per l’uomo.

La comunicazione è stata diramata dalle autorità sanitarie tedesche che hanno deciso il ritiro immediato dagli scaffali delle farmacie e supermercati. In Italia le confezioni sono vendute nei negozi di prodotti biologici e biodinamici e particolarmente su internet tra i vari negozi online, tanto italiani quanto stranieri. L’allerta è stata lanciata il 15 giugno dalla Germania attraverso il Sistema rapido di allerta europeo alimenti (RASFF) riportata dal portale del governo tedesco su Lebensmittelwarnung.de. In Italia il provvedimento di ritiro del prodotto non è stato ancora pubblicato sul nuovo portale dedicato alle allerte alimentari del Ministero della salute mentre in Germania il provvedimento di ritiro del prodotto riguarda solo tre lotti di Tè e precisamente:

L-Nr. 4516-02578 (MHD 07.12.2018);

L-Nr. 5016-02578 (MHD 16.01.2019);

L-Nr. 0317-03675 (MHD 27.01.2019).

Attenzione alle patatine, ancora più dannose per la nostra salute di quanto si pensi

patate fritte

Le patatine, una tentazione difficile da resistere. La convinzione è che fanno male per eccesso di grassi ma nonostante questo siamo pronti ad accettare i chili in più, ma non privarci della porzione di patatine fritte. Secondo uno studio americano, i problemi non sono solo i chili in più, ma potrebbero addirittura ridurre l’aspettativa di vita.
Secondo la recente ricerca pubblicata sulla rivista scientifica specializzata “The American Journal of Clinical Nutrition” e condotta per quasi otto anni, chi mangia due volte – o più – patatine fritte in una settimana sarebbe sottoposto al doppio del rischio di morire prematuramente. Questo sarebbe dovuto dal modo in cui le patate sono cotte. I ricercatori hanno così controllato, per otto anni, le abitudini alimentari di ben 4440 persone, dai 45 ai 79 anni di età, e il modo in cui queste persone consumano le patate. Tuttavia, durante questo periodo, 236 partecipanti sono morti e la maggior parte di queste persone consumavano patatine fritte in abbondanza. E’ sempre bene limitirare il consumo di questi alimenti.

Mars ritira barrette al cioccolato Galaxy per sospetta presenza di salmonella

mars

Mars la multinazionale statunitense del settore agroalimentare ha ritirato in Inghilterra alcuni noti prodotti dolciari quali le barrette Galaxy Smooth Milk Chocolate, Galaxy Minstrels e Galaxy Counters e Teasers. per la possibile presenza di salmonella. I batteri potrebbero essere essere arrivati nel prodotto tramite alcuni ingredienti. Food Standards Agency precisa che il richiamo riguarda solo questi prodotti. “Stiamo lavorando a stretto contatto con le autorità competenti per la sicurezza alimentare e con i nostri clienti per garantire che i prodotti interessati non siano più disponibili sul mercato”, ha dichiarato Mars.

Allarme tonno avariato, alcuni casi di intossicazione registrati nelle Regioni Puglia, Basilicata, Lazio e Veneto

tonno

Il Ministero della Salute lancia l’avviso ai consumatori per il rischio d’intossicazione alimentare in tonno della “ITTICA ZU PIETRO” srl. Più di 200 casi di intossicazione da tonno registrati.

Il richiamo riguarda il “Trancio di Tonno” pinna gialla ( Thunnus Albacares) decongelato lavorato e commercializzato in Italia dalla ditta “ITTICA ZU PIETRO” srl con sede a Bisceglie (BT) via Varsavia n 9. Nello specifico interessa i lotti L1 753180517 e L2 753200517 confezioni da circa 2 kh al pezzo, con termine minimo di conservazione rispettivamente del 02/06/2017 e 07/06/2017. Motivo del richiamo: presenza di Istamina oltre i limiti ex Reg. 2073/2005 s.m.i.

Fonte: Sportello dei diritti

Leggi anche: Rossetto cancerogeno: trovato piombo sopra i limiti, allarme per la salute

Mascara cancerogeno, trovate sostanze pericolose in 15 cosmetici

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,