Prezzo carburanti, domani scattano i rincari. Ecco di quanto

Scattano domani,1 ottobre 2013, i rincari sul prezzo dei carburanti per effetto dell'aumento Iva dal 21 al 22%. Vediamo i nuovi importi

di , pubblicato il
Scattano domani,1 ottobre 2013, i rincari sul prezzo dei carburanti per effetto dell'aumento Iva dal 21 al 22%. Vediamo i nuovi importi

Aumenta il prezzo dei carburanti da domani martedì 1 ottobre 2013 per effetto dell’aumento dell’aliquota Iva al 22%.

Aumento prezzo carburanti dal 1 ottobre 2013

Ennesimo rincaro del prezzo dei carburanti scatterà domani 1 ottobre 2013 per l’aumento dell’aliquota Iva dal 21 al 22%. Non c’è stato il rinvio dell’aumento Iva al 22% sulla cui copertura si era mosso il Tesoro venerdì scorso prevedendo da una parte l’aumento delle accise sui carburanti e dell’altra l’aumento degli acconti fiscali. Il Consiglio dei ministri non ha dato il suo via libera allo stop per tutto il 2013 del tanto temuto aumento Iva al 22% e per questo la stangata sui consumi scatterà domani, 1 ottobre 2013.

Aumento Iva 22%: cosa rincara?

Gran parte dei beni e prodotti di largo consumo saranno soggetti a ritocchi al rialzo ( per una lista completa si rinvia al nostro articolo Aumento Iva 22%, ecco quali prodotti subiranno i rincari) e tra questi anche il prezzo dei carburanti.

Aumento prezzo carburanti da domani: ecco di quanto

L’incremento non sarà alto quanto previsto inizialmente al fine della copertura finanziaria per il rinvio dell’aumento Iva 22% a gennaio 2014, ma comunque consistente per i contribuenti già piegati da una crisi economica che non sembra avere fine. In particolare domani, 1 ottobre 2013, aumenterà la verde di 1,5 cent e di 1,4 cent per il gasolio contro i 2 centesimi previsti dal decreto di venerdì scorso, stralciato in extremis e che ha causato l’attuale crisi di governo. “Anche se l’impatto sui prezzi praticati non dovrebbe essere immediato ma spalmarsi lungo la settimana in funzione della fisiologica rotazione delle scorte” dice in una nota Quotidiano Energia. Intanto i prezzi praticati sul territorio sono ancora in calo generalizzato, per via delle numerose riduzioni di quelli raccomandati la scorsa settimana.

Le medie nazionali della benzina e del diesel adesso sono rispettivamente a 1,796 e 1,724 euro/litro (Gpl a 0,813). Le ‘punte’ in alcune aree sono per la ‘verde’ fino a 1,844 euro/litro, il diesel a 1,751 e il Gpl a 0,850.

Argomenti: ,