Prestiti Under 35: agevolazioni nel 2017 per giovani avvocati

La Cassa Forense ha indetto un bando per l'attribuzione di prestiti agevolati per giovani avvocati under 35 anni: ecco come fare domanda e tutto quello che c'è da sapere su importi, termini e requisiti.

di , pubblicato il
La Cassa Forense ha indetto un bando per l'attribuzione di prestiti agevolati per giovani avvocati under 35 anni: ecco come fare domanda e tutto quello che c'è da sapere su importi, termini e requisiti.

Ottenere prestiti per i giovani under 35 anni non sempre è facile. Per chi sceglie la libera professione, avvocati e non solo, è difficile a quell’età poter fornire garanzie importanti alla banca. Per compensare questa situazione la Cassa Forense ha indetto un bando per l’erogazione di prestiti agevolati a giovani avvocati under 35.

Prestiti Avvocati Under 35: importo, requisiti e scadenza bando

Il bando di erogazione prevede prestiti che vanno da 5 mila a 15 mila euro e un piano di rimborsabilità della durata di 5 anni.
Lo scopo del bando, come si intuisce, è quello di agevolare l’accesso al credito dei giovani avvocati che non hanno garanzie per i prestiti.

I requisiti di ammissione prevedono:

• essere in regola con le comunicazioni reddituali alla Cassa (modelli 5);
• aver dichiarato nell’ultimo Modello 5 un reddito professionale non superiore ad € 40.000,00;
• non aver compiuto 35 anni di età alla data di presentazione della domanda;
• essere iscritto alla Cassa da almeno due anni, compresi eventuali periodi di
praticantato.
La copertura stanziata per l’anno 2017 è pari ad € 1.500.000,00 e determina l’abbattimento del 100% degli interessi passivi in favore di tutti gli iscritti alla Cassa e la garanzia fideiussoria per i professionisti con reddito dichiarato nell’ultimo Modello 5 non superiore ad € 10.000,00.

Le condizioni agevolate del prestito prevedono:
• un tasso nominale annuo fisso pari all’IRS lettera di periodo corrispondente alla durata del prestito concesso (ovvero uno, due, tre, quattro e cinque anni) maggiorato di uno spread pari al 3,25%;
• un capitale concesso da un minimo di € 5.000,00 ed un massimo di € 15.000,00;
• una durata variabile tra 12, 24, 36, 48 o 60 mesi;
• spese di istruttoria una tantum pari ad € 40,00 a carico del richiedente;
• spese di incasso rata pari ad € 1,75 per ogni rata a carico del richiedente;
• estinzione anticipata possibile in qualsiasi momento senza l’applicazione di nessuna
penale;
• delibera a giudizio insindacabile di Banca Popolare di Sondrio;
• imposta sostitutiva pari allo 0,25% del capitale erogato.


La scadenza per la domanda del prestito giovani avvocati è fissata al 31/10/2017. Sono ammesse solo domande telematiche presentate sul sito della Cassa Forense.
In caso di ammissione al prestito agevolato il contratto di prestito con la Banca Popolare di Sondrio va firmato entro 60 giorni.

Leggi anche:

Agevolazioni avvocato: mille euro per ogni figlio

Avvocati: ecco chi deve cancellarsi dall’Albo e perché

Argomenti: ,