Prestiti casa: cosa sono e quanto convengono

Cosa è il prestito casa e in cosa si differenzia dal mutuo casa?

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Cosa è il prestito casa e in cosa si differenzia dal mutuo casa?

Quando si decide di acquistare una casa si pensa sempre alla richiesta del mutuo e alla valutazione di quale tra quelli offerti convenga maggiormente senza tener presente che una delle soluzioni possibili per ottenere i soldi che occorrono potrebbe essere rappresentata dal prestito casa.   I prestiti casa sono una valida alternativa al mutuo che permettono di fare una valutazione di mercato su quale delle due soluzioni convenga maggiormente per l’acquisto di un immobile o per la ristrutturazione della casa.   Il prestito casa, a differenza del mutuo casa con il quale vengono erogate somme anche molto importanti, è una forma di finanziamento a basso importo che, anche se permette di richiedere somme significative sono pur sempre inferiori a quelle richiedibili con il mutuo casa. I limiti per il prestito casa variano in base all’istituto di credito che si sceglie e possono arrivare anche a cifre tra i 50 e i 100mila euro, somme sicuramente non sufficienti all’acquisto di una casa se non si possiede un capitale proprio.   Per accedere al prestito casa non è richiesta una ipoteca sull’immobile acquistato come avviene, invece, per i mutui casa Per il prestito casa, quindi, non sono richieste garanzie patrimoniali anche se, come è ovvio, la banca eseguirà le opportune verifiche sulla stabilità finanziaria del richiedente e sulle sue fonti di reddito che, in ogni caso, devono essere continue (stipendio o pensione).   Per accedere alle somme richieste con il prestito casa i tempi sono molto più corti rispetto a quelli di erogazione del mutuo: si attende, infatti, dalle 24 ore ai 15 giorni proprio per questo motivo il prestito casa viene considerato il metodo migliore per chi ha bisogno di liquidità in tempi brevi.   Ma attenzione, molto spesso il gran numero di vantaggi offerti vanno a bilanciarsi dai maggiori costi: i tassi i interesse applicati alle banche, infatti nel caso di prestiti casa sono più elevati rispetto a quelli dei mutui casa. Ed in particolare ad incidere negativamente sulla rata potrebbe essere il TAEG il tasso annuo effettivo globale che la banca applica sul finanziamento. Per questo motivo è sempre bene valutare il TAEG al momento della sottoscrizione del contratto di prestito per capire quanto concretamente andrà ad influire sulla rata.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Normativa e Prassi