Prepensionamento: chi può richiederlo e quando presentare domanda

Chi può richiedere il prepensionamento 2020? Quanti contributi occorre maturare? Come funziona il prepensionamento? Scopriamolo in questa guida di Investire Oggi.

di , pubblicato il
Chi può richiedere il prepensionamento 2020? Quanti contributi occorre maturare? Come funziona il prepensionamento? Scopriamolo in questa guida di Investire Oggi.

In epoca pandemica è possibile chiedere il prepensionamento? Gli italiani possono andare in pensione a 67 anni e devono aver maturato anche una contribuzione minima di 20 anni. Questo è il regime “ordinario”.

Tuttavia, è possibile andare in prepensionamento ovvero andare in pensione in deroga alla pensione di vecchiaia.

Chi può richiedere il prepensionamento 2020? Quanti contributi occorre maturare? Come funziona il prepensionamento? Scopriamolo in questa guida di Investire Oggi.

Prepensionamento 2020 o Pensione Anticipata: che cos’è?

La pensione anticipata è una prestazione economica erogata nei confronti dei lavoratori iscritti:

  • presso la Gestione separata dell’INPS,
  • all’Assicurazione generale obbligatoria (Ago),
  • alle gestioni speciali dei lavoratori autonomi (artigiani, commercianti e coltivatori diretti).

La pensione anticipata o prepensionamento, a differenza della pensione di vecchiaia, può essere richiesta una volta raggiunto il solo requisito contributivo indipendentemente dall’età anagrafica.

Per il raggiungimento del requisito contributivo è utile la contribuzione versata o accreditata a qualsiasi titolo.

Per i lavoratori che hanno iniziato a versare la contribuzione prima del 1° gennaio 1996, alcune gestioni prevedono che almeno 35 anni di contribuzione siano al netto dei periodi di malattia, disoccupazione e/o prestazioni equivalenti.

Prepensionamento: come fare domanda

Per richiedere il prepensionamento non è richiesta la cessazione dell’attività (nel caso di lavoratore autonomo), mentre è necessaria la cessazione (nel caso di lavoro dipendente).

La domanda per andare in prepensionamento deve essere presentata online all’INPS attraverso il servizio dedicato oppure si può contattare il Contact Center al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164 164 da rete mobile o gli Enti di patronato e intermediari dell’INPS.

Prepensionamento per lavoratori precoci e lavoratori impiegati in attività gravose ed usuranti

Anche i lavoratori precoci ed i lavoratori impiegati in attività gravose ed usuranti possono richiedere il prepensionamento.

I lavori gravosi ed usuranti hanno diritto di ritirarsi con la pensione anticipata al raggiungimento di 41 anni di contributi a prescindere dall’età anagrafica (cfr.

Decreto 5 febbraio 2018 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali).

Anche i lavoratori precoci hanno diritto ad andare in prepensionamento: dal primo maggio è stata introdotta una riduzione del requisito contributivo a 41 anni sia per gli uomini che per le donne.

Prepensionamento per i lavoratori poligrafici

Possono accedere al prepensionamento, con almeno 35 anni di contributi nell’assicurazione generale obbligatoria per l’invalidità, la vecchiaia e i superstiti, i lavoratori poligrafici di imprese stampatrici di giornali quotidiani e di periodici e di imprese editrici di giornali quotidiani.

 

Argomenti: ,