Precari Pubblica amministrazione, arriva la salvezza

Approvato al Senato il decreto legge n. 101 del 2013 che riserva il 50% dei posti a concorso ai precari PA con contratto a tempo determinato di almeno 3 anni

di , pubblicato il

I precari della Pubblica amministrazione con un contratto a tempo determinato per almeno 3 anni, avranno loro riservati la metà dei posti messi a concorso fino al 2016. Arriva la salvezza.

Precari PA: la salvezza?

Uno spiraglio di luce per i precari della Pubblica amministrazione. E’ l’ultima novità prevista per i precari del pubblico impiego secondo il decreto legge n. 101 del 2013, il decreto che contiene disposizioni urgenti per il perseguimento di obiettivi di razionalizzazione nelle pubbliche amministrazioni, che ha appena avuto il via libera dal Senato, con 137 voti favorevoli, 57 contrari e un astenuto, per la stabilizzazione del personale che opera nelle amministrazioni pubbliche, che passa adesso al vaglio dei deputati, che dovranno convertirlo in legge entro il 31 ottobre.

Precari PA: cosa prevede il decreto 101/2013

[fumettoforumright]

Il decreto legge n. 101 del 2013 si pone come salvataggio per i precari PA, riservando fino al 2016, quindi per i prossimi 3 anni, il 50% dei posti nei concorsi pubblici a dipendenti o ex dipendenti che abbiano maturato almeno 3 anni di lavoro nell’ultimo quinquennio. I posti riservati ai precari si esauriranno, dunque, nel 2016, quando, cioè, decadrà la procedura di uscita dal turnover della pubblica amministrazione.

Decreto Pubblica amministrazione: le altre novità

Il decreto legge sulla Pubblica  Amministrazione contiene norme per la riduzione delle spese, la mobilità e l’ efficienza amministrativa, e oltre alla salvezza per i precari del pubblico impiego, combatte gli sprechi, taglia i costi della politica e impone una sforbiciata alle auto blu (nel 2014 si scende dall’80 al 60% della spesa effettuata quest’anno) e alle consulenze (dal 90 all’80% sempre con riferimento a quanto investito nel 2013).

Argomenti: