Plastic Tax e Sugar Tax: rinvio e attenuazione delle possibili sanzioni

A causa delle difficoltà economiche che il nostro Paese si trova ad affrontare in questo periodo, il Governo starebbe optando per il rinvio della plastic tax e della sugar tax al primo luglio 2021.

di , pubblicato il
A causa delle difficoltà economiche che il nostro Paese si trova ad affrontare in questo periodo, il Governo starebbe optando per il rinvio della plastic tax e della sugar tax al primo luglio 2021.

Troppo rischioso introdurre, in questa fase di emergenza sanitaria, le tasse sulla plastica e sullo zucchero.

Rinviata la partenza di Plastic Tax e Sugar Tax, ma non di molto. Le nuove tasse dovrebbero prendere il via già a partire da luglio 2021.

Plastic e Sugar Tax da luglio 2021

Le due misure avrebbero dovuto vedere la luce già a partire da gennaio 2021, ma, a causa dell’emergenza del coronavirus e della crisi economica che ne è scaturita, il governo starebbe optando, quantomeno, per il loro rinvio al primo luglio 2021.

Questo è quanto è stato anticipato nella nota di aggiornamento al Def, che trova conferma nella bozza della Legge di Bilancio circolata venerdì.

Tra le altre novità, la bozza prevede anche una attenuazione delle sanzioni per mancati pagamenti o ritardi.

Sugar e Plastic Tax, attenuazione delle Sanzioni

Per quanto riguarda le sanzioni per il mancato pagamento o per i ritardi, la recente bozza del Ddl prevede:

  • Una sanzione dal doppio a cinque volte dell’imposta evasa, non inferiore comunque a 250 euro;
  • Una sanzione pari al 25% dell’imposta dovuta e non inferiore a euro 150, in caso di ritardato pagamento.

Infine, per quanto riguarda la plastica è stato innalzato da 10 a 25 euro l’importo minimo non dovuto, che, dunque, esenta dalla presentazione della dichiarazione.

Articoli correlati

Il bonus mobilità può essere tassato, ecco quando

Bonus Bicicletta, acquisti via internet anche da rivenditori stranieri

 

Argomenti: ,