Pignoramento e rottamazione cartelle, cosa fare?

Mi è arrivato il pignoramento anche avendo aderito alla rottamazione cartelle, cosa posso fare? | La Redazione risponde

di Angelina Tortora, pubblicato il
Mi è arrivato il pignoramento anche avendo aderito alla rottamazione cartelle, cosa posso fare? | La Redazione risponde

Pignoramento e rottamazione cartelle, il quesito di un nostro lettore:

Buongiorno, in data 3 novembre ho ricevuto un pignoramento presso terzi ,mentre in data 14 dicembre ho aderito alla rottamazione. Ora il terzo pignorato non essendo passati i 60 giorni non ha ancora risposto.

Ho fatto pec comunicando alla Agenzia delle entrate i vari numeri di protocollo chiedendo la sospensione/annullamento della procedura esecutiva. Ad oggi non ho ricevuto nessuna risposta.

Cortesemente se può chiarirmi questa situazione ed eventualmente indicarmi quale strada percorrere.

Risposta

La richiesta di definizione agevolata, non fa perdere al pignoramento del credito la sua efficacia, ma verrà “sospeso” da Equitalia in conformità al comma 5, art. 6 del d.l. n. 193/2016.

Questo significa che l’agente della riscossione non potrà proseguire le procedure di recupero coattivo precedentemente avviate, fino a quando la definizione agevolata avrà seguito.

Nel caso specifico L’Agenzia delle Entrate – Riscossione deve ancora notificare al contribuente  il buon esito della definizione agevolata, e quindi non ha reso ancora noti gli importi da pagare e le relative scadenze.

Il pignoramento quando tutta la pratica andrà a buon fine sarà sospeso, fino a decadere del tutto quando il contribuente avrà pagato regolarmente l’ultima rata.

Ricordiamo se il contribuente, ritarda il pagamento anche di una sola rata e anche di un solo giorno, la procedura di pignoramento, verrà riattivata da parte dell’Agenzia delle Entrate – Riscossione (ex Equitalia).

Inoltre, se non vengono rispettate le scadenze della definizione agevolata, si perderanno i benefici e il contribenti dovrà pagare l’intero importo, comprese sanzioni ed interessi.

Rottamazione cartelle 2018, istanze respinte e ruoli dicembre 2017, si possono inserire?

Pignoramento e rottamazione cartelle, cosa fare?

In questi casi l’unica cosa da fare e richiedere la sospensione del pignoramento in autotutela in virtù dell’adesione alla procedura di cui al  decreto legge n. 148/2017 convertito con modificazioni dalla Legge n. 172/2017.

Poichè il nostro lettore ha già fatto questa comunicazione, può inviare un sollecito di risposta, ma bisogna solo attendere.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: News Fisco, Rottamazione cartelle esattoriali, Pignoramento