Piano sud: prorogati i bonus per beni strumentali e per gli investimenti Zes

Prorogati, attraverso la Legge di Bilancio 2020, alcuni bonus per il sud Italia. Vediamo quali sono e di cosa si tratta.

di , pubblicato il
Prorogati, attraverso la Legge di Bilancio 2020, alcuni bonus per il sud Italia. Vediamo quali sono e di cosa si tratta.

Prorogati i crediti di imposta per le zone economiche speciali (ZES) e gli investimenti in beni strumentali. Queste norme, riconfermate e inserite nelle bozza della Legge di Bilancio 2020, si inseriscono all’interno del più ampio progetto del cosiddetto “piano per il sud”, politiche, queste, cosiddette di “riequilibrio nazionale”, per lo sviluppo dell’industria nel mezzogiorno.

Bonus per gli investimenti ZES

Le zone economiche speciali (ZES) sono definite, ai sensi del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 25 gennaio 2018. n. 12, le Regioni italiane meno sviluppate e in transizione. Tali Regioni sono 8: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. Le ZES sono aree destinatarie di specifiche agevolazioni fiscali (credito d’imposta) e semplificazioni burocratiche da realizzarsi intorno ad aree portuali che presentino le caratteristiche di porti di rilevanza strategica.

È stato prorogato, fino al 31 dicembre 2022, il credito d’imposta, per gli investimenti in queste regioni, commisurato alla quota del costo complessivo dei beni acquisiti nel limite massimo di 50 milioni di euro a progetto.

Le aliquote del credito d’imposta sono stabilite nella misura massima consentita dalla Carta europea degli aiuti a finalità regionale, esse vanno:

  • Dal 10% al 25% per le grandi aziende;
  • Dal 15% al 35% per le medie;
  • Dal 20% al 45% per le piccole imprese.

Bonus per investimenti in beni strumentali

Prorogato, anche, il bonus che permette un credito d’imposta per chiunque acquisti beni strumentali nuovi, destinati alle attività produttive del sud Italia.

Le aliquote del credito di imposta sono stabilite nella misura del:

  • 20 per cento per le piccole imprese;
  • 15 per cento per le medie imprese;
  • 10 per cento per le grandi imprese.

Leggi anche: “Incentivi Sud: Invitalia sblocca i fondi”.

Argomenti: , ,

I commenti sono chiusi.