Permessi legge 104, quando è possibile chiedere il frazionamento a ore, la normativa

Quando e come è possibile frazionare i permessi legge 104 ad ore? La possibilità non è per tutti, dipende dal settore lavorativo, se pubblico e privato.

di , pubblicato il
Permessi legge 104 e lavoro notturno

Permessi legge 104 art. 3 comma 3, quando è possibile la frazionabilità ad ore? Analizziamo cosa prevede la normativa vigente per il settore pubblico rispondendo ad un quesito di un nostro lettore, la norma prevede differenze se il lavoratore proviene dal pubblico o privato.

Permessi legge 104 art. 3 comma 3 per il figlio

Buonasera, le scrivo semmai potesse darmi una risposta in merito a quanto in oggetto.

Volevo chiederle quali tipologie di permessi si può usufruire per figli con disabilità certificata di “handicap in stato di gravità” e quindi art. 3 comma 3.

Volevo chiederle nello specifico se i 3 giorni mensili (tramutati in ore) esiste un limite massimo mensile in relazione all’età del disabile? Spiego meglio:
L’orario settimanale è formulato in 8 ore per 5 gg (lun./ven.);
Trattasi di dipendente civile del Ministero della Difesa con figlio di poco più di un anno di vita, con handicap in stato di gravità art. 3 comma 3;

E’ possibile nello specifico, richiedere per tutto il mese (quindi per tutti i giorni lavorativi) l’ingresso alle ore 09:00 e uscita alle ore 15:30 usufruendo cosi di due ore di permesso al giorno superando le 18 ore mensili di permesso?

Le sarei grato se potesse farmi un resoconto dei permessi o agevolazioni sull’orario lavorativo che si possono prendere in cumulo eventualmente ad altri commi delle stessa legge.

Ringraziandola per l’attenzione, porgo cordiali Saluti.

Permessi legge 104 e frazionabilità

I tre giorni di permesso legge 104/92, fruibili sia dal lavoratore disabile per se stesso, che dal familiare che presta assistenza, possono essere fruiti anche in modo frazionato. La legge prevede regole diverse in base al settore lavorativo: pubblico o privato. Nel caso specifico esamineremo i dipendenti della pubblica amministrazione.

Permessi legge 104 nella pubblica amministrazione

Per quanto riguarda la pubblica amministrazione, la possibilità di fruire dei tre giorni di permesso legge 104/92 in modo frazionato è subordinata da una espressa previsione nel contratto collettivo di categoria.

Ci sono state molte circolari di INPDAP e Funzione Pubblica che hanno reso la materia più ostica di quanto sia. Ci riallacciamo all’ultima circolare del Dipartimento Funzione Pubblica la numero 13/2010, che definisce la frazionalità dei  giorni di permesso legge 104/92, che dev’essere espressamente accordata solo se espressa nel contratto collettivo di categoria.


La formulazione dell’art. 33, comma 3, della legge 104/1992, fa esclusivo riferimento ad una fruizione “oraria” dei tre giorni di permesso mensile ivi previsti. Non si ritiene, pertanto, che la predetta norma possa essere interpretata nel senso che il dipendente abbia facoltà di fruire dei permessi anche per frazioni di ora.

Deve visionare il CCNL e verificare se i permessi retributivi per legge 104 art. 3 comma 3, per la sua specifica categoria sono previsti con il frazionamento ad ore.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]
“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.
Non si forniscono risposte in privato.”

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,