Permessi 104: si può fruire di 2 ore al giorno, di 3 giorni al mese o in maniera frazionata

Come fruire dei permessi legge 104: 2 ore al giorno o frazionati? Vediamo cosa conviene.

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Legge 104

Buonasera,
volevo sapere, se possibile, un’informazione su come poter usufruire di ore di permesso retribuito anziche 3 gg di permesso 104, riferito al lavoratore disabile con L. 104 art 3 comma 3.
In rete ho letto tante cose ma non ho capito bene quando si parla dei tre modi:
2 ore al giorno, se si lavora piu di 6 ore al di (stessa modalità di fruizione dell’allattamento);
3 gg al mese;
Oppure 3 gg frazionati ad ore.
La differenza tra il primo modo e il terzo qual e’?
Per 2 ore al giorno (nel primo caso) si fa riferimento a tutti i gg lavorativi del mese? Quindi ogni giorno si puo lavorare due ore in meno? Se fosse cosi, dove trovo il riferimento in modo tale che quando lo richiedo a lavoro e me lo negano posso dimostrare il contrario.
Che documenti devo presentare all’uff del personale?
Grazie in anticipo.

I permessi legge 104 possono essere fruiti dal lavoratore disabile in 3 modalità come lei stesso fa notare: 3 giorni al mese, 2 ore al giorno, in maniera frazionata.

In questo articolo cercheremo di capire la differenza tra le 3 modalità di fruizione.

Permessi legge 104 2 ore al giorno

Il lavoratore disabile, secondo l’articolo 33 della legge 104/92, può fruire o di 3 giorni di permesso al mese o di permessi orari giornalieri nella seguente misura:

2 ore al giorno se ha un orario di lavoro giornaliero superiore alle 6 ore

1 ora al giorno se ha un orario di lavoro giornaliero inferiore alle 6 ore.

Le 2 ore al giorno, per ogni giorno lavorativo, di permesso in alternativa ai 3 giorni mensili sono introdotte dalla stessa legge 104/92 all’articolo 33 comma 6 in cui viene specificato che le persone maggiorenni portatrici di handicap, in situazioni di gravità, possono usufruire di due ore di permessi giornalieri (comma 2) e tre giorni di permessi mensili (comma 3). Come riferimento normativo, se le venisse rifiutata la richiesta, può utilizzare questo.

Le ore di permesso giornaliero retribuito, essendo equiparate dalla circolare INPDAP n. 49 del 2000 e informativa INPDAP n. 33 del 2002 e dalla circolare INPS n. 139 del 2002, ai permessi per l’allattamento, ne prevedono analoga modalità di fruizione.

Permessi 104 frazionati

I 3 giorni di permessi 104 possono essere anche utilizzati in maniera frazionata oraria. Ma è bene chiarire che la frazionabilità non può essere applicata per tutti i lavoratori. Per i lavoratori del settore privato l’Inps prevede la frazionabilità, per quelli del pubblico impiego, invece, si rimanda a ciò che prevede il singolo contratto collettivo di categoria.

I 3 giorni di permesso possono essere trasformati in ore secondo questo calcolo: orario normale di lavoro settimanale/numero dei giorni lavorativi settimanali per 3 = ore mensili fruibili.

Un lavoratore che ha un orario settimanale di 40 ore su 5 giorni potrà, quindi, beneficiare di 24 ore di permessi mensili. (Orario lavorativo giornaliero moltiplicato per i 3 giorni di permesso).

Le ore di permesso potranno poi essere ripartite nelle giornate lavorative secondo le esigenze, cioè con articolazione anche diversa rispetto a quella delle due ore giornaliere.

In conclusione

Dopo averle spiegato la differenza tra le due modalità di fruizione deve decidere lei stesso qual è per le sue esigenze la più conveniente fermo restando che le due ore giornaliere sono una modalità concessa direttamente dalla legge ai lavoratori con disabilità grave e, quindi, in ogni caso un suo diritto.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti”

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Quesiti permessi legge 104, Welfare e previdenza, Legge 104