Periodo di comporto e licenziamento per malati invalidi: ecco cosa c’è da sapere

Cosa accade al lavoratore invalido che supera il periodo di comporto a causa della malattia legata alla patologia invalidante?

di , pubblicato il
assegno invalidità, NASPI e compatibilità

Buongiorno,  

mi scusi il disturbo ma avrei bisogno del suo aiuto avendo letto alcune sue risposto inerente all’argomento del comporto. Io sono in malattia da 6 mesi ahimè e sono invalida al 75%.
La mia malattia è inerente alla mia invalidità però non riesco a capire chiaramente se rientro o meno nel periodo di comporto ed eventuale licenziamento:
1) sono stata assunta con la …
2) sono impiegata 
3) la mia malattia è inerente a problemi legati alla mia invalidità
4) non sono stata adibita a lavori non consoni alla mia invalidità.

Quindi per questo le chiedo se la mia azienda potrebbe licenziarmi.
La ringrazio sin da subito della sua cortesia e rimango in attesa di un suo gentile riscontro.
Buon lavoro.

Periodo di comporto: cosa è?

Il periodo di comporto è quel lasso di tempo in cui il lavoratore ha il diritto a mantenere il posto di lavoro in caso di malattia. Durante il periodo di comporto il dipendente non può essere licenziato ma se supera il limite stabilito da tale periodo il datore di lavoro può interrompere il rapporto di lavoro. Il periodo di comporto è stabilito dalla legge e dal contratto collettivo di lavoro nazionale (per conoscere, quindi, la durata massima di malattia consentita bisognerà cercare il proprio CCNL per il comporto per la propria categoria).

Quando il periodo di comporto non vale?

Non sempre, però, il periodo di comporto è tenuto in considerazione: in caso di infortunio, infatti, il lavoratore può superare i limiti di tempo di malattia senza rischiare il licenziamento poiché la malattia stessa è imputabile al lavoro. Il periodo di comporto non vale anche in caso di malattia imputabile al datore di lavoro che ha violato il dovere di sicurezza o nel caso di lavoratore invalido adibito a mansioni incompatibili alla sua invalidità.

Periodo di comporto e invalidità

L’invalido assunto tramite le categorie protette che supera il periodo di comporto può essere licenziato ad una sola condizione: che le assenze per malattia non derivino dalla sua invalidità. In caso contrario, infatti, le assenze per malattia non vanno calcolate ai fini del superamento del periodo di comporto, così come chiarisce la Suprema Corte nella sentenza sopra citata.

Il lavoratore con invalidità, proprio in ragione della sua condizione, viene maggiormente tutelato rispetto a tutti gli altri colleghi. I lavoratori inseriti nelle categorie protette sono maggiormente tutelati dalla legge proprio a causa della loro invalidità e la legge ha messo in atto una serie di disposizioni per limitare i poteri del datore di lavoro nei loro confronti.

Se le assenze per malattia, quindi, derivano alla specifica condizione di invalidità il dipendente non può essere licenziato anche se supera il periodo di comporto. Se, invece, dipendono da altre malattie il lavoratore disabile deve essere trattato come tutti gli altri dipendenti e può essere licenziato.

Secondo una recente sentenza della Corte di Cassazione, la numero 9395 del 12 aprile 2017, il lavoratore portatore di inabilità deve essere tutelato di più rispetto ai colleghi proprio in ragione della sua condizione, grazie ad una serie di norme speciali, ma solo se il dipendente è stato assunto per essere inserito nelle categorie protette.

In conclusione

Essendo lei stata assunta con legge 68/99 rientra, quindi, in quanto stabilito dalla sentenza della Corte di Cassazione che ho citato, ma solo a patto che la malattia che la sta tenendo lontana dal lavoro sia legata alla patologia invalidante che ha portato alla sua assunzione.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]
“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.
Non si forniscono risposte in privato.”

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , ,