Pensioni, Quota 102: a chi spetta la maggiorazione del 25 per cento?

Il Governo sta valutando una soluzione alternativa post Quota 100 per l'anticipo pensionistico. E' attualmente al vaglio, in tema di pensioni, Quota 102 che dovrebbe prevedere sconti contributivi per lavoratori precoci, donne e caregivers.

di , pubblicato il
Il Governo sta valutando una soluzione alternativa post Quota 100 per l'anticipo pensionistico. E' attualmente al vaglio, in tema di pensioni, Quota 102 che dovrebbe prevedere sconti contributivi per lavoratori precoci, donne e caregivers.

Il Governo sta valutando una soluzione alternativa post Quota 100 per l’anticipo pensionistico. E’ attualmente al vaglio, in tema di pensioni, Quota 102 che dovrebbe prevedere sconti contributivi per lavoratori precoci, donne e caregivers.

La differenza tra Quota 100 e Quota 102 consisterebbe soltanto nel requisito anagrafico, non in quello contributivo. La pensione anticipata Quota 100 spetta, per ora, a chi ha un’età di almeno 62 anni e 38 anni di contribuzione.

Con la cosiddetta Quota 102 il requisito contributivo resterebbe fermo a 38 anni, mentre l’uscita anticipata dal lavoro verrebbe fissata all’età di almeno 64 anni per cui il 102 della quota risulterebbe da 64 (anni di età) + 38 (anni di contribuzione).

A quali categorie di lavoratori spetterebbero le agevolazioni e la maggiorazione del 25%? A quali condizioni?

Pensioni: Quota 102 sostituirà Quota 100 dal 1° gennaio 2022?

In tempi di pandemia, sono tante le priorità che impegnano il Governo Draghi ma, ultimamente, è aumentato il pressing da parte dei sindacati in tema di riforma delle pensioni.

Prima o poi, si dovrà decidere in merito considerando che il 1° gennaio 2022 Quota 100 non sarà più valida.

Sappiamo che Quota 100 non è cumulabile con i redditi derivanti da qualsiasi attività lavorativa, tranne quelli da lavoro autonomo occasionale fino a 5.000 euro lordi annui. Verranno confermati questi requisiti di incompatibilità come per Quota 100? Non è ancora dato di saperlo.

Nel caso in cui venisse introdotta Quota 102, sono previste agevolazioni esclusivamente per alcune categorie di lavoratori.

Pensioni, Quota 102: sconto contributivo per donne, lavoratori precoci e caregivers

La misura tuttora al vaglio del Governo dovrebbe prevedere particolari agevolazioni per tre categorie di lavoratori, le più svantaggiate, che per situazioni personali o familiari non riescono a raggiungere i contributi minimi previsti da Quota 102.

Si parla di sconto contributivo per donne, lavoratori precoci e caregivers.

Entrando nei dettagli, sono previsti:

– per le donne/mamme, una riduzione di 8 mesi sui contributi richiesti per ogni figlio (fino a 24 mesi al massimo). Quindi, una donna con 3 figli avrebbe diritto alla pensione anticipata all’età di 64 anni con 36 anni di contributi (anziché 38);

– per i caregivers che assistono un familiare con handicap grave da almeno 5 anni, riduzioni contributive di un anno;

– per i lavoratori precoci, una maggiorazione del 25% degli anni di lavoro svolti tra i 17 ed i 19 anni. Per ‘lavoratore precoce’ s’intende chi ha maturato almeno 12 mesi di contributi prima di compiere 19 anni.

Argomenti: ,