Pensioni e detrazioni familiari a carico: richiesta entro 15 febbraio

Ecco come devono procedere i pensionati residenti all'estero che vogliono presentare domanda per le detrazioni per i familiari a carico.

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Ecco come devono procedere i pensionati residenti all'estero che vogliono presentare domanda per le detrazioni per i familiari a carico.

L’art. 1, comma 954, della legge 28 dicembre 2015, n. 208 (legge di stabilità per il 2016) ha modificato le regole della tassazione dei redditi da pensione per gli italiani residenti all’estero a partire dal periodo d’imposta 2016 aprendo, al tempo stesso, la possibilità per coloro che percepiscono reddito prodotto in Italia pari almeno al 75% le stesse detrazioni per familiari a carico dei residenti in Italia.

Dal 1 gennaio 2019, poi, con la Legge di Bilancio 2018, il limite di reddito complessivo per i figli di età non superiore a 24 anni è stato innalzato da 2840,51 euro a 4000 euro.

Domanda per familiari a carico

I pensionati italiani che risiedono all’estero in Paesi che assicurano un adeguato scambio di informazioni con l’Italia, quindi, possono fruire delle detrazioni per familiari a carico presentando apposita domanda tramite il servizio online dell’Inps se percepiscono redditi in Italia pari almeno al 75% del loro reddito complessivo.

Con il messaggio numero 4161 del 2018 l’Inps fissa la data entro la quale presentare la domanda apposita per fruire delle detrazione al 15 febbraio 2019.

La domanda va presentata annualmente all’Inps con una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà  anche in caso in cui il carico familiare risulti invariato rispetto a quello del periodo di imposta precedente. Per la detrazione relativa al 2019, quindi, la domanda va prodotta entro il 15 febbraio 2019. Se la presentazione della domanda per fruire delle detrazioni di familiare a carico dovesse avvenire dopo il 15 febbraio 2019, l’Inps procederà a revocare le stesse detrazioni sulla pensione a partire dalla rata di aprile 2019 con il recupero delle detrazioni già attribuite nelle mensilità successive (in 11 rate quindi).

Per i pensionati italiani residenti all’estero che hanno mantenuto la fiscalità italiana per il pagamento della pensione per non perdere la possibilità di vedersi riconosciute le detrazioni per i familiari fiscalmente a carico, la presentazione della domanda deve, quindi, essere prodotta entro i tempi stabiliti attraverso le modalità sopra descritte. Per la presentazione è necessario dotarsi di PIN Inps, per chi non ne fosse in possesso il consiglio è quello di richiederlo quanto prima poiché il rilascio richiede tempi abbastanza lunghi.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: News pensioni, Detrazioni figli a carico